Pallavolo femminile A1, il riassunto del week end

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Pallavolo femminile  A1, si è giocata nel week end la 7.a giornata di andata di Regular Season . Due le partite che sono state rinviate. Busto-Arsizio-Firenze e Trento-Cuneo per casi di positività da Covid-19 che hanno riguardato la squadra toscana e quella piemontese.
Tra le partite che si sono giocate, nota di merito ancora una volta per le pantere di Conegliano che al Palaverde in uno degli anticipi del sabato hanno liquidato la pratica Monza con un ennesimo 3-0 ( 25-16, 25-23, 25-14).
Nuovamente la squadra di coach Daniele Santarelli ha dimostrato sul campo la propria superiorità contro una squadra , Monza, che si candida comunque a far bene in questa stagione. Difficile però in questo momento immaginare un team in grado di impensierire per davvero Conegliano.
Spettacolare il big match tra Scandicci e Novara conclusosi al tie-break (21-25, 17-25, 25-23, 25-23, 16-18) . Le toscane in casa perdono in cinque set alla fine di un’autentica battaglia sportiva. Due ore e trentotto minuti per decretare Novara vincitrice. Interessantissima era questa sfida , in palio c’era probabilmente il titolo di vera rivale di Conegliano. Non sono bastati a Scandicci i 33 punti di Stysiak . Per Novara da applausi le prestazioni di Herbots (21 punti) e di Caterina Bosetti ( 22 punti). Per la squadra di coach Massimo Barbolini oltre al punto conquistato fa ben sperare per il futuro la grande reazione di orgoglio in una sfida che sembrava ampiamente compromessa.
Tra le altre partite di questa 7.a di andata campionato pallavolo femminile A1 in cui riposava Casalmaggiore da registrare un altro stop di Brescia. Le ragazze di coach Mazzola sono andate sotto in casa per 0-3 ( 22-25, 19-25, 20-25) contro un’ottima Chieri che sale al quarto posto in classifica, una delle più belle sorprese di questo inizio di stagione. Per Brescia invece sconsolante ultimo posto.
Ha chiuso il quadro della giornata l’unica sfida della domenica. Importantissima vittoria in casa di Bergamo, la prima in campionato, contro Perugia sempre più in crisi di risultati. Le orobiche si sono imposte per 3-1  ( 25-17, 25-20, 19-25, 27-25) e sono riuscite a scavalcare in classifica proprio le umbre.
Inutile sottolineare la situazione non semplice in questo inizio di stagione, da premiare la voglia di tutti di superare gli ostacoli che l’emergenza sanitaria sta creando e di cercare in tutti i modi di giocare il campionato. Innegabile che alcune squadre stiano al momento pagando un prezzo alto, basti pensare a Cuneo che ha disputato solamente quattro partite o a Busto ferma a cinque.
La speranza di tutti è che si possa uscire dalla situazione di emergenza.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, si chiude la bolla a Scandicci: luci ed ombre per le italiane

Questa la classifica dopo le prime sette giornate :

Conegliano 18, Scandicci 15, Trento 13, Chieri 12, Novara 11, Monza 10, Cuneo 8, Firenze 7, Busto Arsizio 6, Casalmaggiore 6, Bergamo 4, Perugia 3, Brescia 1.

  •   
  •  
  •  
  •