Allianz Powervolley Milano supera Kioene Padova al tie-break

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui

Nell’unica gara della nona giornata di campionato della Superlega giocata in quel di Padova tra la Kioene Padova e la Allianz Powervolley Milano i ragazzi di coach Piazza superano per 2 – 3 (16-25, 25-21, 15-25, 25-17, 11-15) i ragazzi di coach Cuttini. Gara sicuramente dai due volti che ha visto le due squadre disputare set speculari con risultati altalenanti e gioco decisamente a fasi alternate che ha visto prevalere Milano grazie ad un Ishikawa, ex della giornata, ritrovato soprattutto nella seconda parte del quinto set decisivo, quando si è caricato sulle spalle i compagni e li ha portati alla vittoria meritando il titolo di MVP della serata con 17 punti di cui 3 muri.
Se per Milano è stato decisivo il nipponico, per Padova grande è stato l’apporto del giovane Bottolo 16 punti e decisivo nel portare al tie-brek i compagni di squadra.

Aver superato i patavini alla Kioene Arena di Padova per i meneghini significa portarsi a quota 16 in classifica, rafforzare il terzo posto e mantenere a distanza le dirette concorrenti, anche se come si diceva la nona giornata è tutta da giocare causa Covid-19.
A commentare la gara alla fine è il canadese Stephen Maar che così si esprime : “E’ difficile spiegare perchè abbiamo giocato bene i set che abbiamo vinto e male quelli che abbiamo perso. Dobbiamo essere bravi a lavorare con costanza e a non spaventarci quando in partita subiamo alcune situazioni dagli avversari. Abbiamo fatto fatica in quei frangenti e non siamo riusciti a fare dei break per tornare in gara. La vittoria di oggi però è importante: abbiamo giocato bene a muro e a servizio. Di certo non dobbiamo perdere mai la concentrazione, anche quando sbagliamo delle palle. Sono contento di questo e dobbiamo continuare su questa strada”.

Cronaca
Primo set:
Parte bene Milano e con l’ace di Patry ed il muro di Piano su Stern fa 1-4 prima del doppio ace di Maar 2-7 e tempo Padova. Al rientro Milano allunga ancora e con il solito Maar prima in diagonale e poi direttamente dai nove metri fa 9-17. Padova prova a rientrare con Shoij  12-19 prima del muro di Patry e della pipe di Ishikawa che chiudono il set 16-25.
Secondo set:
Parte ancora bene milano con uno scatenato Kozamernik che va a segno con un primo tempo, un ace ed un muro per il 1-3. Padova non ci sta e con Stern fa 5-3 prima del 7-4 e tempo Piazza. Al rientro Padova allunga ancora e si porta sul 13-17. Basic entrato per Maar ed Ishikawa fanno 13-9. Troppi errori ed incertezze dei ragazzi di Piazza permettono ai patavini con Bottolo scatenato di chiudere 25-21.
Terzo set:
Milano dopo avere sofferto il secondo set si porta subito sul 0-3 con l’ace di Kozamernik prima del 3-9 dello stesso Kozamernik che da il via alla fuga con Maar 5-1 , 11-20 con Patry e 15-25 di Basic che chiude il set.
Quarto set:
Padova che nel terzo set sembrava sparita dal campo, così come nel secondo parziale risorge e si porta sul 5-2 e tempo Piazza. Al rientro il doppio ace di Vitelli ed il muro di Volpato su Patry fanno 9-3, cui prova a rispondere Milano con Basic 13-8. Padova però allunga ancora con Stern 20-11 e Milano prova a rientrare con l’ace di Basic 23-17  cui, però, segue il 25- 18 finale.
Quinto set:
Milano riprende a giocare come sa e con Maar fa 4-7 prima dell’errore di Stern 6-8 che porta al cambio campo. A campi invertiti Ishikawa si carica i suoi sulle spalle e fa 7-9 cui segue il muro di Kozamernik su Stern per il 7-10. Ancora Ishikawa fa 10-14 prima dell’errore di Bottolo 11-15 che consegna set e partita a Milano.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Tine Urnaut nuovo giocatore di Milano

Tabellino
Kioene Padova – Allianz Powervolley Milano: 2 – 3 ( 16-25, 25-21, 15-25, 25-18, 11-15 )
Kioene Padova: Ferrato, Merlo, Stern 23, Vitelli 6, Shoij 3, Danani (L), Volpato 7, Bottolo 16, Milan 4, Casaro, Wlodarczyk 10. N.e. : Gottardo (L), Canella, Fusaro. All. Jacopo Cuttini

Allianz Powervolley Milano: Basic 9, Kozamernik 10, Daldello, Sbertoli 1, Maar 119, Weber 1, Patry 11, Piano 8, Mosca 1, Ishikawa 17, Pesaresi (L). N.e.: Staforini. All. Roberto Piazza

  •   
  •  
  •  
  •