Champions League pallavolo femminile, la “bolla” organizzata a Novara: ecco i dettagli

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Champions League pallavolo femminile, la situazione di emergenza legata al Covid ha di fatto costretto a cambiare il format della competizione anche se in realtà la formula legata ai gironi dai quali usciranno le otto squadre che andranno a giocarsi i quarti di finale è rimasta invariata. Quello che è stato introdotto sono le “bolle” che dovrebbero garantire una normale prosecuzione della competizione. Non ci saranno le classiche gare di andata e ritorno nei gironi composti da quattro squadre ma le partite si disputeranno in due “bolle” appunto della durata di tre giorni ciascuna. Per quanto riguarda il girone E, quello in cui è inserita Novara, la prima bolla si svolgerà nella città piemontese dal 24 al 26 novembre. La seconda bolla si svolgerà invece dal 2 al 4 febbraio a Stettino in Polonia.
Per quanto riguarda le partite che si giocheranno in Piemonte, Novara aprirà la bolla nella sfida contro le russe del Kazan il 24 novembre alle 17,30, il secondo match di quella giornata sarà  alle 20,30 tra Police e Olomuc. Il giorno dopo alle 17,30 di nuovo in campo Novara contro Olomuc mentre alle 20,30 ci sarà la sfida tra Kazan e Police, mentre il 26 novembre piemontesi in campo alle 20,30 contro il Police e alle 17,30 ci sarà la partita Kazan-Olomuc.
La seconda “bolla” sarà ospitata come dicevamo in Polonia, alle 18 del 2 febbraio si partirà con Novara-Kazan cui seguirà alle 20,30 Police-Olomuc. Il giorno seguente le ragazze di coach Lavarini in campo contro Olomuc alle 18 mentre alle 20,30 ci sarà Police-Kazan, si terminerà il 4 febbraio con Novara-Police alle 20,30 e Kazan-Olomuc alle 18.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, oggi inizia la bolla a Novara

Le prime squadre dei cinque giorni passeranno ai quarti di finale, le raggiungeranno le tre migliori seconde in classifica.

  •   
  •  
  •  
  •