Pallavolo femminile A1, commento alla 12.a di andata: la dura analisi di Lavarini

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Pallavolo femminile A1, c’era attesa nella 12.a giornata di andata soprattutto per il big match Novara-Conegliano. Le pantere hanno letteralmente dominato imponendosi per 0-3 in poco più di un’ora dimostrando ancora una volta tutta la propria forza. Alla vigilia ci si attendeva qualcosa di più da parte delle piemontesi . Strapotere delle venete o serata no per le ragazze di coach Lavarini ? Difficile dirlo, certo da una parte una vera e propria corazzata che a parte il turno di riposo ha sempre giocato centrando undici vittorie consecutive. Dall’altra Novara che forse un po’ ha pagato lo stop and go dovuto all’emergenza Covid. Questa la dura analisi dell’allenatore delle piemontesi Stefano Lavarini : ” Conegliano ha dimostrato che in questo momento è a un livello superiore al nostro in modo abbastanza netto. Credo ci si aspettasse un livello di competitività più alto soprattutto sulle situazioni in cui siamo riuscite a metterle in difficoltà un pò nella costruzione di alcuni giochi e allora la gestione di quelle palle poteva essere differente per stare in partita di più e con un gioco migliore”.

Le altre partite

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Tine Urnaut nuovo giocatore di Milano

Due gli anticipi che si sono giocati sabato, Novara-Conegliano finita come dicevamo 0-3 e Firenze-Casalmaggiore con un acuto delle toscane che si sono imposte in casa 3-0. Brutta pagina della partita l’infortunio occorso a Laura Partenio.
Nelle partite giocate domenica un’ottima Brescia riesce a strappare un punto sul difficile campo di Scandicci. Vittoria sofferta delle toscane al tie-break ( 25-13, 22-25, 25-18, 14-25, 15-13). Set a senso unico a parte il secondo per ambedue le squadre, poi grande battaglia nel quinto e a spuntarla sono le ragazze di coach Barbolini. Per Malinov e compagne due punti ma per non far scappare troppo Conegliano in classifica servono vittorie piene.
Ancora bene Monza che in casa ferma Perugia di Davide Mazzanti 3-1 ( 26-28, 25-20, 25-23, 25-21). Si vede comunque la mano del ct della Nazionale femminile che da quando è arrivato sembra aver dato una carica di energia alla squadra che nella partita di ieri ha lottato in ogni set.
Ha chiuso la 12.a giornata campionato pallavolo femminile A1 la sfida tra Cuneo e Busto Arsizio, due squadre molto colpite nelle scorse settimane dall’emergenza Covid. A spuntarla in casa al tie-break sono state le piemontesi ( 25-23, 18-25, 26-24, 25-27, 15-10) che piano piano stanno tornando sugli alti ritmi e ai grandi risultati di inizio stagione.
Unica partita non disputata in questa 12.a di andata per l’emergenza Covid quella tra Chieri e Bergamo.
Ha riposato Trento.
Questa la classifica naturalmente condizionata dal fatto che alcune squadre sono rimaste ferme di più rispetto ad altre :
Conegliano 33, Novara 19, Monza 19, Scandicci 18, Chieri 15, Trento 13, Firenze 11, Cuneo 10, Casalmaggiore 9, Busto Arsizio 8, Bergamo 7, Brescia 7, Perugia 5.

  •   
  •  
  •  
  •