Pallavolo – Catia Pedrini: “Campionato va fermato fino al 2021. Senza aiuti economici Modena rischia di sparire”

Pubblicato il autore: Pietro Sguazzini Segui


Interessante intervista su Il Resto del Carlino Modena, dalle cui pagine la presidente di Modena Catia Pedrini esprime il suo pensiero su alcune questioni attuali.

Sulla gestione delle retrocessioni dalla Superlega: “Penso che le regole non vadano cambiate in corsa. La passata stagione non ci sono stati molti scrupoli a scaricare Sora mentre non ci si è riusciti con Vibo. Bonitta ha ragione in assoluto ma bisognerebbe operare sempre con lo stesso criterio”.

Sui possibili aiuti economici: “Se non arriveranno ingenti aiuti forse rimarranno quattro squadre. Tra queste non credo Modena. Con numeri così raccapriccianti della pandemia, il Governo deciderà se sanità, scuola, cultura, musica e sport avranno un futuro in questo paese“.

Mentre sui protocolli sanitari in Superlega: “I protocolli a oggi sono ridicoli: si gioca fino a tre positivi in squadra. Perugia ha giocato a Ravenna e, a distanza di una settimana, ha praticamente tutti positivi. Trento ha giocato con Mosca che ora ne conta otto: non so dove si voglia arrivare con questo effetto domino che andrebbe scongiurato con ogni mezzo“.

Leggi anche:  Dove vedere Friedrichshafen-Trentino Volley, streaming gratis e diretta tv in chiaro

La soluzione per Catia Pedrini è una sola: “Sospendere due mesi e riprendere con maggiore sicurezza a gennaio. Si dovrebbe agire con FIVB per non disputare la VNL, in modo da poter giocare il campionato fino a maggio“.

 

  •   
  •  
  •  
  •