Pallavolo femminile A1, le tappe salienti del 2020

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Il 2020 sarebbe stato l’anno dei grandi eventi, tutti si aspettavano le Olimpiadi di Tokyo e i pensieri volavano a quello che le ragazze del ct Davide Mazzanti avrebbero potuto regalare ai tifosi italiani dopo l’argento mondiale e il bronzo europeo. Nessuno si sarebbe immaginato purtroppo quello che poi è successo. Conegliano a febbraio alzava al cielo la Coppa Italia dopo aver festeggiato in dicembre la conquista in Cina del Mondiale per Club e si preparava a provare a conquistare il trofeo tanto ambito che ancora manca in bacheca, la Champions League. Il 2020 è stato invece l’anno della pandemia che oltre a portare tanta sofferenza ha inevitabilmente accompagnato alla sospensione dei tanti eventi sportivi in programma. Dopo lo stop definitivo del campionato italiano, delle competizioni europee, delle Olimpiadi e degli eventi estivi delle Nazionali maggiori, la voglia della grande ripresa con un appuntamento per quanto riguarda la pallavolo femminile pensato per una grande ripartenza. La Supercoppa italiana pallavolo femminile verrà ricordata per la Final Four organizzata all’aperto in Piazza dei Signori a Vicenza. Durante la seconda semifinale l’interruzione del match tra Novara e Busto Arsizio a causa dell’umidità che aveva reso scivoloso il taraflex e quindi il rinvio al giorno seguente questa volta all’interno del Palasport. Conegliano in finale avrebbe avuto la meglio di Busto Arsizio alzando al cielo il primo trofeo stagionale. Il resto è storia recente, un inizio apparentemente tranquillo, poi purtroppo la seconda ondata e il numero di partite rinviate per i casi di positività che è aumentato sempre di più. In tutto questo la voglia di resistere e di portare avanti lo spettacolo sportivo in attesa che anche le serie inferiori possano iniziare la loro stagione. In serie A1 c’e’ stato il ritorno sulla panchina di un club del ct della Nazionale pallavolo femminile Davide Mazzanti alla guida di Perugia e , risultati alla mano, si sta delineando il duello che tanto ha appassionato negli ultimi anni, quello tra Conegliano e Novara.
L’augurio ovviamente è che presto si possa ricominciare a parlare solamente di partite giocate e non rinviate e che la nostra Nazionale possa tornare a farci sorridere.

Leggi anche:  Olimpiadi pallavolo femminile, l'Italia continua la sua corsa: 3-0 all'Argentina
  •   
  •  
  •  
  •