Pallavolo femminile A1, una protagonista a sorpresa nel derby vinto da Novara con Chieri

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Pallavolo femminile A1, una protagonista a sorpresa nel derby vinto da Novara con Chieri. Si è giocata ieri sera la prima delle due partite in programma per  la terza giornata di ritorno che precede la seconda giornata  che si disputerà mercoledì 23 dicembre. Nel 3-0 casalingo ( 25-22, 26-24, 25-21) delle ragazze di coach Stefano Lavarini è stata grande protagonista la palleggiatrice Ilaria Battistoni che entrata in un momento delicatissimo del secondo set è riuscita a condurre per mano la squadra in una rimonta clamorosa. Novara si trovava infatti sotto 8-15 ed è riuscita a completare uno splendido recupero proprio con l’ingresso in cabina di regia di Battistoni votata MVP a fine partita : ” Sono molto contenta, sia per la vittoria sia per essere riuscita a dare il mio contributo in un momento complicato. Nel secondo set stavamo commettendo qualche errore di troppo, ho cercato di portare tranquillità e appena abbiamo ridotto gli errori e abbiamo alzato il ritmo siamo riuscite a compiere una bella rimonta. Il premio di MVP ? Sono orgogliosa ma condividerò il gorgonzola con le mie compagne, ce lo meritiamo tutte”.
Importante successo per Novara che grazie a questi tre punti ha accorciato a meno otto il distacco dalle pantere . La grande prestazione di Battistoni è il segnale dell’importanza della panchina lunga e di qualità che risulta necessaria se si vuole arrivare a certi livelli. La forza di Conegliano è proprio la possibilità di avere pedine che si possono tranquillamente scambiare mantenendo altissimo il livello e la qualità  di gioco.
Tra le fila di Novara da segnalare i 12 punti di Caterina Bosetti che sta confermando l’ottimo campionato mentre in casa Chieri non sono bastati i 15 punti di Frantti e i 12 di Mazzaro. Per le ragazze di Bregoli il grande rammarico di aver gettato al vento l’importante vantaggio del secondo set che magari, se portato a casa, avrebbe potuto cambiare gli equilibri del match.
Aver messo comunque in difficoltà la seconda forza del campionato testimonia ancora una volta come Chieri sia, insieme a Trento, la più bella sorpresa di questa serie A1 .

 

  •   
  •  
  •  
  •