Allianz Powervolley Milano – Kioene Padova 3 – 1

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui


Dopo il successo infrasettimanale in recupero di giovedì scorso contro Modena i ragazzi di coach Roberto Piazza alla ricerca del bis tra le mura amiche battono per 3 – 1 ( 26-28, 25-22, 25-17, 25-20 ) per la nona di ritorno del campionato di Superlega i patavini di coach Jacopo Cuttini conquistando tre punti importanti per il rush finale di regular season che porterà Piano e compagni prima ai quarti di finale di Coppa Italia e poi alla post season con i playoff scudetto
Continua così per Milano la serie positiva sia pure non giocando una pallavolo spettacolare come aveva fatto vedere contro Modena . Padova che non aveva nulla da perdere ha messo in campo tutte le sue armi ed in particolare il fondamentale del servizio che non poco ha messo in difficoltà Milano che a sua volta ha risposto bene a muro ed in contrattacco inanellando però una serie di errori in battuta ed in attacco.
Cronaca
1° Set: Milano parte con Mosca centrale al posto di Matteo Piano e con Urnaut per Ishikawa e con Kozamernik fa subito 2-0. Con Mosca fa 5-4 prima del 8-6 grazie a due muri consecutivi Sbertoli. Padova con l’ace di Shoji pareggia i conti 8-8. Milano con Urnaut si porta sul +2 (10-8) cui risponde Padova che prima pareggia e poi sorpassa  11-13 con Vitelli dai nove metri costringendo Piazza a fermare il gioco.Al rientro si gioca punto a punto sino al 22-22 quando due errori, prima di Maar e poi di Patry danno la palla set a Padova 23-24. Maar però supera il muro dei veneti e fa 24-24. Da qui ai vantaggi che per errore di Urnaut si aggiudicano i patavini per 26-28 facendo registrare meno errori dei ragazzi di Piazza che a tratti hanno giocato una pallavolo alquanto disordinata.

Leggi anche:  Volley femminile, tre giorni magici per le italiane in Europa

2° Set: parte bene Milano che con il muro di Maar su Stern fa 4-2 ma il vantaggio di Padova 5-6 con il muro di Bottolo su Urnaut non si fa attendere e Piazza mette in campo Ishikawa per Urnaut. Il giapponese porta subito Milano su +2 (8-6) e tempo Padova. Al rientro è ancora Ishikawa a fare la voce grossa 9-6 muro su Stern. Da qui Milano accelera e con Patry fa 12-8 cui segue il 16-12 sempre di Patry che costringe Padova ad inseguire. L’ace di Bottolo che si carica la sua squadra sulle spalle da il via non solo al recupero ma anche al sorpasso 16-17. Milano no cista e con Kozamernik fa 20-18 prima del 24-22 di Maar che poi chiude il set con un ace 25-22. Set combattuto con Padova che non molla ma con una Milano più determinata nonostante gli errori dai nove metri.

Leggi anche:  Volley femminile, attacco hacker alla pagina Facebook di Busto Arsizio

3° Set: parte ancora bene Milano che con l’ace di Patry fa 7-3 e primo discrezionale di Cuttini. Alla ripresa è ancora Patry dai nove metri a fare 8-3  prima della sostituzione del regista patavino Shoji per infortunio con Ferrato.  Milano allunga ancora con Ishikawa 14-8; poi con Patry dai nove metri 20-10 cui segue il muro di Mosca 24-13 cui prova a rispondere una Padova rimaneggiata con due ace consecutivi di Ferrato 24-16. L’errore al servizio dello stesso Ferrato consegna il set a Milano 25-17. Una Milano che ha viaggiato a velocità da crociera contro una Padova che della formazione iniziale nel corso del set è stata rappresentata solo da Bottolo e Danani.

4° Set: il quarto set inizia per Milano con Staforini libero al posto di Pesaresi e per Padova con Ferrato in regia al posto di Shoji  ed è ancora Milano ad iniziare bene con il pallonetto lungo di Maar 4-3 prima dell’ ace di Sbertoli 9-6. Maar 14-8 fa registrare il time out di Cuttini  che però non da risultati ed infatti l’errore di Stern non pervenuto, in attacco fa 16-10 cui segue il 19-13 di Basic entrato al posto di Maar .
Il muro vincente di Ishikawa fa 2o-13 prima del 22-17 di Mosca e del definitivo 25-20 grazie all’errore al servizio di Ferrato che chiude set e partita.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, volano le farfalle di Busto

Tabellino
Allianz Powervolley Milano – Kioene Padova: 3-1 (26-28, 25-22, 25-17, 25-20)
Allianz Powervolley Milano: Staforini (L), Basic 1, Kozamernik 7, Daldello 0, Sbertoli 4, Maar 19, Weber 1, Patry 20, Mosca 7, Ishikawa 10, Urnaut 3, Pesaresi(L). N.e.: Meschiari, Piano. All. Roberto Piazza

Kioene Padova: Ferrato 5, Gottardo (L), Merlo 0, Stern 6, Vitelli 6, Shoji 3, Danani (L), Volpato 4, Bottolo 17,  Milan 0, Casaro 1, Cannella 2, Wlodarczyk 9. N.e.: Fusaro. All. Jacopo Cuttini.
MVP: Jean Patry
Arbitri: Gasparro – Braico. Terzo arbitro: Manzoni

  •   
  •  
  •  
  •