Sir Safety Conad Perugia, è ancora finale con Civitanova

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

PERUGIA – Strepitosa. Fantastica. Meravigliosa.
La Sir Safety Conad Perugia sconfigge in tre set l’Itas Trentino nella seconda semifinale della Del Monte®Coppa Italia e si prende di prepotenza il pass per la finalissima di domani dove incrocerà ancora, per la quarta volta consecutiva nella manifestazione, la Cucine Lube Civitanova vincente nella prima semifinale con la Leo Shoes Modena.
Partita incredibile dei ragazzi di Vital Heynen con Ter Horst opposto e Russo centrale. I Block Devils sfoderano una prova super a tutto campo, spingendo come dei matti dal primo all’ultimo pallone con concentrazione e determinazione feroce e vincono con merito sovvertendo anche quelli che erano un po’ i pronostici della vigilia.
Bianconeri devastanti dai nove metri. 13 ace in tre set, ma soprattutto una pressione incredibile per tutto l’arco della partita. E poi tutto il resto, con una fase break sempre ordinata, con Colaci padrone assoluto della seconda linea, con Travica che non sbaglia una scelta una, con Russo e Solè sempre puntenti al centro della rete, con Ter Horst cecchino da posto due e con Plotnytskyi (4 ace e tante serie funamboliche dai nove metri) giocatore di una qualità unica. E poi Leon…
L’asso cubano di passaporto polacco ne mette 27 con 8 ace, 4 muri ed il 71% in attacco. Semplicemente spettacolare il numero 9 bianconero all’interno di una sinfonia di squadra perfetta.
Ora testa a domani dove ci sarà ancora la Cucine Lube Civitanova per una sfida infinita che si ripete. E con in palio la Del Monte®Coppa Italia…

Leggi anche:  Superlega, Sir Safety Conad Perugia torna al lavoro per l'insidiosa trasferta di Padova

Del Monte®Coppa Italia, Sir Safety Volley Perugia-Itas Trentino: il match

Ter Horst in posto due, Russo al centro. Queste le scelte di Vital Heynen. È di Trento il primo break con Lucarelli (3-5). L’ace di Leon pareggia, poi Solè, poi altri due ace di Leon (8-5). Lucarelli accorcia (10-9). Doppio ace di Plotnytskyi (13-9). Ace anche per Lucarelli, poi Micheletto (13-12). Il muro a tre di Trento firma la parità (16-16). Plotnytskyi mette a terra il contrattacco (18-16). Primo tempo vincente di Russo (21-18). Invasione del muro trentino, poi muro di Leon (23-18). Ter Horst porta Perugia al set point (24-19). Chiude a muro Solè (25-19).
Il muro di Leon e l’ace di Plotnytskyi aprono il secondo set (3-0). Ancora Leon, poi out Podrascanin (5-0). Altro muro di Leon (7-1). Plotnytskyi dalla seconda linea (9-2). Lucarelli fa il break (9-4). Difesa punto di Leon (12-5). Muro vincente di Russo (14-6). Fuori Lucarelli (17-8). Pallonetto vincente di Leon, poi ace di Ter Horst (19-9). Tripletta al servizio di Leon (23-11). Diagonale stretta di Micheletto (23-13). Solè manda Perugia al set point (24-13). Chiude Russo (25-14).
Muro di Podrascanin in avvio (0-2). L’ace di Plotnytskyi pareggia, poi out Abdel-Aziz (3-2). Contrattacco di Leon (4-2). Ace di Podrascanin (5-5). Out Lucarelli (7-5), poi out Abdel-Aziz (9-6). Ace e poi contrattacco di Leon (11-6). Ace di Lucarelli (11-8). Abdel-Aziz accorcia (13-11). Muro vincente di Russo, poi out Abdel-Aziz (16-11). Pallonetto millimetrico di Leon (18-12). Lucarelli chiude la diagonale (19-15). A segno Ter Horst, poi ace di Leon (21-15). Travica di seconda intenzione (22-16). Plotnytskyi da posto quattro (23-17). Il muro porta Perugia al match point (24-17). Chiude subito Ter Horst (25-17).

Leggi anche:  Volley A1 Femminile, Bartoccini-Fortinfissi Perugia verso Urbino per incontrare Vallefoglia nella nona giornata

Volley, Sir Safety Volley Perugia-Itas Trentino: i commenti dei protagonisti

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia): “La battuta nella pallavolo moderna è un fondamentale determinante ed oggi Leo ed Oleh (Leon e Plotnytskyi, ndr) erano indemoniati. Direi una delle nostre partite migliori da quando sono qui a Perugia, abbiamo giocato a livelli altissimi in tutti i fondamentali con l’atteggiamento di squadra giusto. Domani sarà un’altra partita complicata contro un grande avversario. Abbiamo fatto tante finali contro Civitanova in questi anni, ci sarà da sudare ed anche da divertirsi perché è bello affrontare squadre così forti specie in una finale”.
Dragan Travica (Sir Safety Conad Perugia): “Dal punto di vista tecnico siamo stati di altissimo livello in tutto. Magari Trento ha avuto anche una giornata negativa, ma noi siamo stati bravi ad approfittarne senza mai mollare mentalmente, tenendo il campo con grande equilibrio e spingendo sempre. È venuto fuori un risultato per certi versi inaspettato e per noi molto bello. Domani? Una partita difficilissima contro una squadra incredibile e contro giocatori fortissimi. In una finale non c’è niente di più bello. La differenza la faranno la qualità in campo, la testa, il rimanere uniti nelle difficoltà. Piccoli dettagli che a questi livelli decidono le sorti”.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano domani in campo contro Ravenna

Del Monte®Coppa Italia, Sir Safety Volley Perugia-Itas Trentino: il tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ITAS TRENTINO 3-0
Parziali: 25-19, 25-14, 25-17
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 1, Ter Horst 10, Russo 6, Solè 7, Leon 27, Plotnytskyi 8, Colaci (libero), Piccinelli, Zimmermann, Vernon-Evans. N.e.: Atanasijevic, Biglino (libero), Ricci, Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.
ITAS TRENTINO: Giannelli 1, Abdel-Aziz 6, Podrascanin 5, Lisinac 4, Michieletto 5, Lucarelli 10, Rossini (libero), Kooy 2. N.e.: Sosa Sierra, De Angelis (libero), Cortesia, Argenta, Sperotto. All. Lorenzetti, vice all. Petrella.
Arbitri: Mauro Goitre – Marco Zavater
LE CIFRE – PERUGIA: 14 b.s., 13 ace, 38% ric. pos., 13% ric. prf., 63% att., 7 muri. TRENTO: 6 b.s., 3 ace, 37% ric. pos., 15% ric. prf., 42% att., 3 muri.

  •   
  •  
  •  
  •