Champions League pallavolo femminile, oggi Scandicci-Conegliano: le parole degli allenatori

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Champions League pallavolo femminile, oggi mercoledì 24 febbraio alle 17,30 Scandicci e Conegliano si sfideranno nel derby tutto italiano valido come gara di andata dei quarti di finale. Si gioca il primo atto in Toscana, le due squadre arrivano all’appuntamento con il morale alto, i favori del pronostico pendono da parte delle pantere che quest’anno hanno stravinto contro tutti ma le ragazze di Massimo Barbolini sono state in netta ripresa nell’ultimo periodo e vogliono stupire.
Una sfida che si deciderà tra la Toscana e il Veneto, importante per Malinov e compagne dimenticare la forza dell’avversario che avranno di fronte.
Pronti i due allenatori Massimo Barbolini , mago della Champions League, e Daniele Santarelli che da quando siede sulla panchina delle pantere ha fatto collezione di trofei.

LE PAROLE DI MASSIMO BARBOLINI

Queste le parole dell’allenatore di Scandicci Massimo Barbolini : ” E’ una gara su due partite, con questa formula è quasi più importante la seconda che la prima, ma fare bene la prima sarebbe di buon auspicio. Con Conegliano abbiamo fatto fatica, come tutte le squadre. Ci siamo meritati questi quarti di finale , dobbiamo giocarcela a viso aperto e fare meglio che con Brescia”.

L’ANALISI DI DANIELE SANTARELLI

Concentrato sulla difficile partita in Toscana anche l’allenatore di Conegliano Daniele Santarelli : ” Sappiamo che, al di là dell’indubbia forza delle avversarie, dipendo molto da noi e da quanto saremo brave a spingere sempre durante la partita. Anche sabato con Novara abbiamo fatto un buon test in questo senso , nel secondo set abbiamo avuto un momento difficile , ma abbiamo mostrato che quando riprendiamo a giocare come sappiamo facciamo la differenza. Arriviamo a questa sfida con il morale alto e pronte a fare bene in questo match di andata. De Kruijf e Fahr ? Sono in miglioramento, le monitoriamo giorno per giorno e vedremo quale formazione schierare a Scandicci”.

  •   
  •  
  •  
  •