Allianz Powervolley: Milano soffre ma batte Ankara 3 – 2

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui


Milano – La Allianz Powervolley Milano nella gara di andata della prima storica finale di CEV Challenge Cup edizione 2020-2021 contro lo Ziraat Bankasi Ankara sia pure al tie break fa proprio il risultato per 3 – 2 con i parziali di 22-25, 25-19, 18-25, 25-18, 15-9.
Risultato che dice come non sia stato facile per Piano e compagni avere la meglio contro una formazione che contava su una ottima difesa ed un ottimo regista capace il più delle volte di mettere i compagni in condizioni di giocare a muro ad 1. Dal canto suo Milano, pur risentendo degli strascichi psicologici dopo gara 2 di domenica scorsa contro Perugia, ha saputo con un ottimo gioco di squadra alternato ad ottime individualità reagire ed avere la meglio di un avversario che non ha lasciato nulla di intentato sino all’ultimo pallone in gioco.
Gara, quindi, emozionante e pazzesca che ha visto Milano primeggiare nel 2° e 4° set mentre Ankara nel 1° e 3° set con spallata finale dei ragazzi di coach Roberto Piazza nel 5° set.
Cronaca
1° set: si gioca punto a punto sino al 7-7 ace di Piano quando Milano con Patry si porta in vantaggio 8-7 e tempo Medei. Al rientro lo Ziraat con Atanasov fa 11-13 ma l’ace di Patry impatta 13-13 prima della fuga dei turchi che si portano a +3 (17-20) e tempo Piazza nel tentativo di catechizzare i suoi ragazzi ed interrompere la fuga dei ragazzi di Medei. Al rientro, però, i turchi con Atanasov mantengono il vantaggio cui prova a rispondere Milano con Weber 21-23 e tempo Medei prima del 22-25 di Van Gardener che chiude il set. Un set in cui Milano al di la di qualche individualità ha fatto vedere molto poco.
2° set: partenza sprint di Milano che con piano si porta sul 4-0 e costringe Medei al primo time out. Al rientro Milano allunga ancora e con il diagonale di Ishikawa si porta a +7 (11-4). Ankara prova a ricucire e con al servizio Tosun fa 17-13 e tempo Piazza. Alla ripresa il muro di Ishikawa su Ter Maat fa 20-14 prima del 25-19 di Urnaut. Ritorno quindi immediato di Milano che torna ad esprimere un ottimo gioco di squadra.
3° set: inizio in perfetto equilibrio sino al vantaggio di Milano 6-5 ma lo Zaraat subito pareggia ed allunga 8-11 con Bulbul. Piano prova a ricucire 9-11 ma lo Zaraat approfittando di una Milano in gran difficoltà in ricezione fa 11-15 e tempo Piazza. Alla ripresa l’ace di Ishikawa fa 15-17 e time out Medei. Termaat mette giù il pallone de 15-20 e piazza inserisce Maar per Urnaut sino al momento non entrato in partita. Il cambio però non evita il 18-25 che da il set ad Ankara. Set alla fine fotocopia del primo.
4° set: Piazza conferma Maar per Urnaut e i suoi con l’ace di Kozamernik fanno 5-3 cui segue il 12-7 ace di Sbertoli . Lo Ziraat prova a rientrare  nel set con il 17-15 e tempo Piazza che vede dileguarsi il vantaggio ottenuto sino a quel momento. alla ripresa un grande Sbertoli con l’ace fa 19-16 prima del 2o-16 muro di Patry e dei due ace consecutivi di Kozamernik che chiudono il set 25-18. Il ritorno di Sbertoli a dettare i tempi con il suo palleggio propizia il risultato del set.
5° set: parte bene Milano con Maar fa 5-2 cui segue il 8-4 per l’invasione del regista turco e cambio campo. A campi invertiti Patry fa 9-5 prima del diagonale di Maar che fa +3 (1o-7) cui segue il muro di Piano su Ter Maat 113-8 cui prova a rispondere Atanasov 14-9 ma Milano chiude con l’ace di Maar 15-9. Decisivo l’apporto del canadese Maar per l’esito del set e dell’incontro.

Leggi anche:  Volley Champions League, parte la stagione europea dei Block Devils

Tabellino
Allianz Powervolley Milano – Ziraat Bankasi Ankara: 3-2 ( 22-25. 25-19, 18-25, 25-18, 15-19 )
Allianz Powervolley Milano: Basic 1, Kozamernik 13, Daldello 0, Maar 12, Weber 3, Patry 15, Piano 10, Ishikawa 9, Urnaut 8, Pesaresi (L). N.e.: Staforini(L), Meschiari, Mosca. All. Roberto Piazza
Ziraat Bankasi Ankara: Atanasov 17, Ter Maat 27, Van garderen 9, Bulbul 11, Yucel 0, Eksi 1, Gok 9, Bayraktar (L), Tosun 2, Eken 0. N.e.: Akkus, Kirkit, Ayvazuglu(L), Ertugrul. All. Giampaolo Medei.
Arbitri: Maciejewski – Cinati

  •   
  •  
  •  
  •