Finale scudetto pallavolo femminile, Conegliano vince una spettacolare gara 1, Egonu da record

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Finale scudetto pallavolo femminile, non si poteva iniziare in maniera migliore. Ci riferiamo allo spettacolo sportivo che Conegliano e Novara hanno regalato in gara 1 della serie che consegnerà lo scudetto 2020/21. Le pantere al Palaverde sono riuscite a vincere al tie-break ( 23-25, 40-38, 26-24, 23-25, 15-9).  contro una Novara da applausi dopo quasi 3 ore di “battaglia” .
Per capire l’andamento del match basta dare un’occhiata ai parziali combattutissimi, il secondo set è terminato addirittura 40-38 e in tutti gli altri set, a parte il quinto, la differenza è stata di due punti.
Protagonista assoluta di questa gara 1 della finale scudetto Paola Egonu autrice di 47 punti, record per il campionato italiano. Novara ha fatto passi da gigante rispetto alle sfide stagionali contro Conegliano che l’aveva battuta sempre, cinque i ko delle piemontesi. Questo fa capire il livello della prestazione di ieri sera delle ragazze di Stefano Lavarini che a questo punto vedono possibile il poter mettere in difficoltà la corazzata Conegliano.
L’equilibrio totale della sfida è stato spezzato solamente nel quinto set, quello decisivo, durante il quale le pantere hanno allungato controllando senza troppi affanni e dimostrando ancora una volta di avere sette vite e una voglia di vincere e superare le difficoltà incredibile.
La discussione che spesso tiene banco ultimamente è se questa Conegliano senza Egonu offrirebbe le stesse prestazioni o se perlomeno sarebbe riuscita ad eguagliare questa striscia impressionante di vittorie consecutive. Una cosa è certa , il livello della squadra veneta è altissimo , il mosaico è però impreziosito da una gemma assoluta, una delle giocatrici più forti di sempre che partita dopo partita migliora il proprio livello.
Paola Egonu ieri ha condotto per mano la squadra nei momenti difficili raggiungendo un record personale che a lungo ricorderemo. C’è poi il grande carattere di una squadra che non molla mai e che anche ieri lo ha dimostrato.
Novara è andata molto vicina al superare l’eterna rivale, una buona base da cui ripartite in vista di gara 2 che a questo punto le piemontesi dovranno vincere assolutamente per giocarsi tutto in gara 3 nuovamente al Palaverde.

Conegliano-Novara 3-2 ( 23-25, 40-38, 26-24, 23-25, 15-19)

CONEGLIANO : Fahr 9, Hill 8, Egonu 47, Wolosz 8, De Kruijf 6, De Gennaro (L), Sylla 19, Folie, Caravello, Gennari, Gicquel ne, Adams 4, Butigan ne, Omoruyi (L) ne . ALL: Santarelli

NOVARA : Bosetti C. 19, Chirichella 10, Hancock 5, Washington 14, Smarzek 20, Daalderop 17, Sansonna (L), Populini ne, Bonifacio, Taje, Herbots 2, Zanette, Napodano (L) ne, Battistoni ne . ALL: Lavarini

  •   
  •  
  •  
  •