Volley femminile, confermata Gaia Giovannini nel Cuneo

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui

Volley femminile
Tempo di conferme in casa Bosco S.Bernardo Cuneo. Infatti, nella società di volley femminile, in queste ore i dirigenti stanno confermando le giocatrici in squadra. Dopo Alice Degradi e Noemi Signorile, viene confermata Gaia Giovannini. La giovane bolognese, schiacciatrice classe 2001, diciannovenne, la rivelazione dello scorso campionato, difenderà i colori del Cuneo anche nella prossima stagione. Un colpo veramente importante per la società, che si è assicurata le prestazioni di uno dei talenti del volley italiano.

Volley femminile, Giovannini, il riassunto di una stagione da incorniciare

La giovane Gaia Giovannini, ad inizio stagione, era partita con il ruolo di quarta schiacciatrice, avendo avanti a lei Degradi, Strantzali e Ungureanu. Pian piano ha saputo ritagliarsi sempre più spazio, diventando una grande rivelazione. Sempre ottime prestazioni da parte della schiacciatrice, nonostante un leggero calo negli ottavi di Playoff Scudetto con la Bortaccini Fortinfissi Perugia.

Leggi anche:  Volley, caso Lugli: il comunicato dell’ASD Volley Pordenone

La prima stagione in A1 della Giovannini è da incorniciare, come testimoniano i numeri con la maglia del Bosco S.Bernardo Cuneo. Statistiche che fanno capire l’enorme talento della giocatrice: 25 presenze condite da 191 punti di cui 17 muri e 7 ace. La schiacciatrice bolognese, che compirà vent’anni il prossimo 17 dicembre, si è imposta come una delle più belle sorprese della stagione 2020/2021.

Ecco le parole della schiacciatrice: “La mia prima stagione in Serie A1 è andata al di là delle più rosee aspettative. È stata davvero fantastica e emozionante: spesso siamo riuscite a mostrare la parte migliore di noi nonostante le tante difficoltà. Sono contenta – prosegue Giovannini – di continuare il mio percorso a Cuneo, in una società che ha creduto in me la scorsa estate e mi ha permesso di crescere con gradualità, e spero di migliorare ancora tanto. Mi auguro di poter finalmente giocare con i tifosi sugli spalti al Pala UBI Banca: nello scorso campionato ci hanno fatto sentire il loro calore in ogni modo anche da lontano, ma averli al palazzetto ci darà senza dubbio una marcia in più

  •   
  •  
  •  
  •