Le parole di Paola Egonu a poche ore dall’apertura dei Giochi Olimpici

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Mancano poche ore alla cerimonia di apertura della trentaduesima edizione dei Giochi Olimpici, la nostra Paola Egonu nello Stadio Olimpico di Tokyo sarà una delle portabandiere olimpiche, un grandissimo onore per una delle atlete italiane più amate. Una grande emozione per lei unita alla concentrazione ed alla fiducia che la Nazionale di pallavolo femminile possa fare bene e puntare in alto.

Queste le sue parole alla vigilia dell’apertura dei Giochi :

«Il Presidente Giovanni Malagò mi ha chiamata ed è stata una sorpresa. Tra l’altro mi ero appena svegliata quindi in quel momento non ci stavo capendo molto, ma dopo qualche minuto, quando ho realizzato il tutto, sono scoppiata a piangere dall’emozione, ma devo ammettere che è stato un bel modo per iniziare la giornata. Per adesso sono tranquilla ma so già che appena arriverò allo stadio e comincerò a prepararmi sentirò un po’ di tensione. Questa però è una cosa che succede una volta nella vita quindi me la godrò al 100%” » .

Queste le sue parole sull’Italia del volley pronta all’esordio contro la Russia (ROC) in programma domenica 25 luglio alle ore 9 locali, le 2 in Italia :

«Ci arriviamo bene, abbiamo spinto per due mesi; ogni giorno palla e pesi però l’abbiamo vissuta in maniera molto positiva; ho la sensazione che tutte noi siamo maturate molto. Siamo qui con un obiettivo chiaro in testa, abbiamo lavorato e ci siamo messe a disposizione l’una dell’altra ed è molto bello lavorare così perchè lo si fa più facilmente. Non vediamo l’ora che inizi tutto. Ora possiamo solo divertirci ». 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sir Perugia, Nikola Grbic: "Spunti positivi dall'amichevole con Ravenna"