Nazionale pallavolo femminile, ko nella terza amichevole con la Serbia e preoccupazione per Sylla

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Nazionale pallavolo femminile, l’Italia di Davide Mazzanti ha perso la terza amichevole consecutiva contro la Serbia al tie-break. Tre test prima della partenza per il Giappone che non hanno visto sorridere l’Italia che nell’ultima uscita ha dovuto fare purtroppo anche i conti con un infortunio occorso a Myriam Sylla costretta ad uscire per una distorsione alla caviglia nel secondo set. Si valuterà l’entità dell’infortunio nella speranza che non ci siano ripercussioni negative per una delle protagoniste della nostra squadra azzurra e sulla quale puntiamo tutti, una capitana dal carattere di ferro.
E’ continuato anche in questa terza sfida lo scontro a distanza Egonu-Boskovic autrici rispettivamente di 31 e 30 punti. Due grandi campionesse che promettono spettacolo anche a Tokyo.
L’Italia tornerà a casa domani dalla Serbia e si radunerà nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 luglio al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti. 
Tre test importanti che nonostante le sconfitte hanno sempre visto lottare l’Italia e tenere testa ad un avversario fortissimo che si candida per la vittoria finale, la speranza è che Davide Mazzanti abbia tratto indicazioni importanti in vista delle Olimpiadi. 

Leggi anche:  Mondiali U18 di volley femminile: l’Italia piega anche la Turchia

ITALIA – SERBIA 2-3 (18-25, 25-23, 26-24, 22-25, 14-16)

ITALIA: Egonu 31, Bosetti 11, Folie 2, Malinov 2, Sylla 7, Danesi 7. De Gennaro (L). Orro 1, Sorokaite 4, Gennari2, Fahr 5, Chirichella 6. N.e: Pietrini. All. Mazzanti
SERBIA: Ognjenovic 2, Mihajlovic 7, Popovic 6, Boskovic 30, Milenkovic 8, Rasic 11. Popovic (L). Lazovic 5, Mirkovic 2, Blagojevic, Aleksic 5. N.e: Pusic, Busa, Bjelica. All. Terzic

Durata Set: 20’, 26’, 28’. 24’, 17’

  •   
  •  
  •  
  •