Pallavolo femminile, l’appello di Conegliano : «Tifosi gialloblù vaccinatevi, col greenpass torneremo al Palaverde ! »

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

La speranza del mondo del volley è quella che con la ripresa dei campionati possano tornare i tifosi nei palazzetti che sono rimasti vuoti e silenziosi per un periodo molto lungo. La situazione legata alla pandemia ha naturalmente costretto a quella dolorosa scelta, ora vi è l’auspicio di dirigenti e società che si possa tornare ad una graduale normalità .
Il Presidente della Federazione Italiana pallavolo Giuseppe Manfredi ha avanzato , in occasione della visita di componenti del Governo alle nazionali , la richiesta di una ripartenza con il 50 % di spettatori riservato alle persone in possesso del “green pass”. La società di Conegliano che ha fatto in questi anni della presenza dei propri calorosissimi tifosi al Palaverde una delle proprie “armi”, ha applaudito con decisione l’appello della Fipav invitando i propri tifosi a vaccinarsi per poter tornare a tifare : «Tifosi gialloblu’ vaccinatevi, con il greenpass torneremo al Palaverde ! »

Questo il comunicato Fipav apparso sul sito dell’Imoco Volley : «La visita alle nazionali azzurre del Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali e del Capo del Dipartimento dello Sport Michele Sciscioli è stata l’occasione per il presidente Manfredi di parlare di una tematica molto importante per la pallavolo: il ritorno del pubblico nei palazzetti per la prossima stagione. La richiesta della Federazione Italiana Pallavolo al Dipartimento Sport del Governo è quella di consentire un rientro graduale nei palazzetti degli spettatori, con una quota pari al 50% della capienza degli impianti, per la fase iniziale dei campionati di serie A. Le successive valutazioni seguiranno l’andamento della curva epidemiologica.
L’eventuale ingresso del pubblico sarà riservato alle persone in possesso del “green pass” e all’interno dei palazzetti saranno garantite tutte le misure di protezione e prevenzione previste dai protocolli governativi e da quelli federali.
La richiesta presentata vuole così proseguire sulla strada, intrapresa dalla FIPAV fin dall’inizio della pandemia: salvaguardare il movimento pallavolistico e le sue società, garantendo allo stesso tempo la massima sicurezza e la tutela della salute di tutte le componenti del mondo del volley . Il sottosegretario allo sport Vezzali e il Capo del Dipartimento Sciscioli hanno ascoltato con molto interesse le argomentazioni del Presidente Manfredi , garantendo massima attenzione e impegno su una tematica vitale per la pallavolo italiana ». 

  •   
  •  
  •  
  •