Pallavolo femminile A1, lo spettacolo degli oltre 4000 per Roma-Conegliano e le parole degli allenatori

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Pallavolo femminile A1, non è arrivato il miracolo sportivo per Roma ma la giornata di ieri sarà certamente ricordata come una grandissima festa dello sport. Si perchè l’esordio casalingo delle capitoline è stato di quelli elettrizzanti, dall’altra parte della rete c’era un top club mondiale, Conegliano.
Il pubblico romano evidentemente voglioso di grande volley e soprattutto di far sentire il calore alle proprie beniamine ha fatto da cornice fantastica ad un match che come da pronostico ha visto festeggiare le pantere. Il risultato finale è stato 0-3 ( 21-25, 15-25, 24-26).
Oltre quattro mila i tifosi sugli spalti, numeri importanti per un campionato di pallavolo femminile, Roma è tornata nell’Olimpo del volley e potrà certamente contare sul fattore campo.
Ovviamente il prestigio della partita avrà fatto da catalizzatore, vedere tante campionesse in campo non capita tutti i giorni.
Siamo certi  però che questa cornice sugli spalti non sarà un episodio isolato.

Leggi anche:  Superlega Volley, Sir Safety Conad Perugia super match domani a Piacenza

LE PAROLE DEGLI ALLENATORI

Queste le dichiarazioni dei due allenatori raccolte sul sito del club capitolino :

Coach Saja : « Credo che dopo un primo momento ci siamo un po’ irrigidite di fronte a tante campionesse. Poi il calore del Palazzo dello Sport ci ha aiutato a scioglierci . Ci abbiamo provato , è comunque una squadra che ti mette tantissima pressione però devo dire che a tratti abbiamo dimostrato una discreta pallavolo. Sono contento del terzo set dove non abbiamo mollato, ci abbiamo creduto fino in fondo. Noi continuiamo la nostra avventura forti di un impianto fantastico che è una cornice incredibile in cui giocare ».

Coach Santarelli : « Innanzitutto, è un calendario strano, incontrare due neopromosse le prime due giornate certo è particolare. Tra l’altro due società che hanno allestito due ottime squadre, quindi sulla carta erano forse due partite abbordabili, ma così non è stato. Abbiamo fatto un ottimo mercato, tuttavia abbiamo visto che se non spingiamo al massimo rischiamo anche con le cosiddette ‘matricole’. Credo che sia stato un bello spettacolo per il pubblico, poi in un palazzetto così, al cospetto di oltre 4.000 spettatori è stato importante. Credo sia stata una discreta gara, siamo stati fallosi nel primo set e questa cosa ha tenuto Roma in vita. Brava Roma a spingere, noi dovevamo sfruttare al meglio alcune occasioni importanti. Ma siamo contenti di aver vinto qui a Roma » . 

  •   
  •  
  •  
  •