Volley mercato femminile, i colpi della settimana

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Volley mercato femminile, sono stati diversi i colpi della settimana, le squadre stanno piano piano plasmando i roster per la stagione 2022/23 tra conferme e nuovi arrivi. Di ieri sera l’ufficialità di un clamoroso ritorno a Busto Arsizio. Stiamo parlando della palleggiatrice californiana Carli Lloyd, protagonista con le farfalle nell’anno del triplete. Un gradito ritorno per lei che completerà la diagonale di attacco con Rosamaria Montibeller annunciata ad inizio mercato.

In questo volley mercato femminile girandola di conferme a Novara che sta mantenendo l’ossatura della scorsa stagione. Dopo quelle di Cristina Chirichella, Sara Bonifacio , Caterina Bosetti, sono arrivate quelle di coach Stefano Lavarini, della stella turca Ebrar Karakurt e del libero veneto Eleonora Fersino che avevano firmato la scorsa stagione un biennale.

Dopo i colpi della prima parte di volley mercato sono arrivate in settimana  conferme importanti anche in casa Bergamo . Emma Cagnin vestirà la casacca orobica anche nella prossima stagione mentre è stata data oggi la notizia dell’arrivo da Talmassons della centrale Laura Bovo che condividerà il reparto di posto 3 con la new entry  Federica Stufi e Bozana Butigan .

Leggi anche:  Volleyball Nations League , le 14 azzurre convocate per le Finals

Conferma in casa Firenze in questo volley mercato femminile per la centrale francese Amandha Sylves mentre rimanendo in Toscana un’altra pedina fondamentale continuerà a giocare nello scacchiere di Scandicci. A dirigere le operazioni in palleggio ci sarà per la quinta stagione Ofelia Malinov, regista anche della Nazionale che quest’anno ha festeggiato la conquista della Challenge Cup.
Un altro pilastro che rimane dunque oltre al capo allenatore Massimo Barbolini. Queste le parole di un’emozionata Malinov raccolte sul sito del club .

Volley mercato femminile, le parole di Ofelia Malinov

Queste le parole di Ofelia Malinov raccolte sul sito del club toscano : « Dire che sono felice è poco, dato che  Scandicci è diventata ormai la mia seconda casa. Sono orgogliosa di poter rimanere , di proseguire con questo progetto di crescita e di alzare ulteriormente l’asticella. Quest’anno siamo riusciti a portare a casa il primo trofeo e spero che sia il primo di una lunga serie. Sono sicura che la società farà di tutto per avere una squadra competitiva. Giocheremo ancora in Europa e proveremo ad arrivare il più in alto possibile sia lì che in campionato. C’è grande entusiasmo e grande voglia di fare . Vogliamo conquistarci altri riconoscimenti per noi e per la società, visti gli sforzi fatti in questi ultimi anni».

  •   
  •  
  •  
  •