Volley femminile, ecco i colpi della prima parte di mercato

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Volley femminile, dopo la conclusione del campionato che ha visto Conegliano vincere lo scudetto tutta l’attenzione si sposta ora sui colpi di mercato. Andiamo a vedere quelli principali che fino a questo momento sono stati ufficializzati. In casa Busto Arsizio è arrivata la notizia prima della conferma dell’intero staff tecnico e medico, a seguire l’ufficialità della prima stella destinata a diventare farfalla. In arrivo da Novara la brasiliana Rosamaria Montibeller che rivestirà il ruolo di opposto nello scacchiere di coach Marco Musso.  A proposito di staff tecnici è stato confermato anche quello di Scandicci, Massimo Barbolini si appresta quindi a vivere la sua terza stagione consecutiva a capo della panchina. Il club si è dunque ancora una volta affidato a lui dopo la bellissima stagione impreziosita dalla vittoria in Challenge Cup. L’obiettivo sarà quello di colmare il gap da Conegliano e provare a cucirsi sul petto il tricolore.
Tre le conferme in casa Novara, altra squadra che punta la prossima stagione a fare la voce da protagonista. Cristina Chirichella, Caterina Bosetti e Sara Bonifacio. Il club piemontese riparte quindi dalle proprie giocatrici simbolo, chiaro l’intento di continuare sulla strada tracciata , la stagione quest’anno si è chiusa contro Monza in semifinale ma le cose positive sono state molte.
Allenatori nuovi a Cuneo e Perugia. In Piemonte arriva Luciano Pedullà mentre Matteo Bertini si accasa in Umbria .
In casa Il Bisonte Firenze diverse le conferme a partire da Carlotta Cambi e un grande acquisto ufficializzato: si tratta di Britt Herbotts, una delle migliori schiacciatrici del nostro campionato in arrivo da Novara.  Sicuramente un tassello importante che darà il proprio contributo.
Volley femminile, Conegliano vince il suo quinto scudetto

Il miglior campionato del mondo

Tanti i movimenti del mercato volley femminile che come sempre caratterizzano la parte immediatamente successiva alla fine della stagione , il campionato rimane come sempre uno dei migliori al mondo, a detta di molti il migliore. La speranza naturalmente è che continui a fare da “calamita” per le più forti giocatrici in circolazione.

  •   
  •  
  •  
  •