Mercato pallavolo Conegliano, tutti i volti nuovi

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Continua l’allestimento dei roster per la stagione 2022/23 e certamente nel mercato pallavolo di Conegliano ci sono stati fino a questo momento interessantissime novità. La vittoria dello scudetto ha di fatto chiuso un ciclo straordinario, ora il club è al lavoro per aprirne uno altrettanto vincente.

Conegliano e i movimenti di mercato, il dopo Egonu

Si è chiuso un ciclo straordinario per il club veneto capace di vincere in questi anni tutto quello che c’era da conquistare e mettere in bacheca. La protagonista assoluta di questi ultimi anni è stata la stella del volley mondiale Paola Egonu che ha salutato la squadra per volare in Turchia al VakifBank Istambul, club rivale a livello europeo e mondiale delle pantere e che quest’anno l’ha spuntata nella sfida conquistando Mondiale per Club e Champions League. Dal Vakif è arrivata proprio la sostituta di Egonu, uno dei volti nuovi nel mercato pallavolo di Conegliano, la svedese Isabelle Haack.

Leggi anche:  Supercoppa volley femminile, Conegliano festeggia il primo trofeo di stagione

I volti nuovi di Conegliano nel mercato pallavolo

Il mercato pallavolo di Conegliano non si è ancora chiuso ma andiamo a vedere tutti i volti nuovi arrivati fino a questo momento in una squadra che comunque ha confermato alcune pedine fondamentali, vedi Wolosz, De Gennaro, Fahr e tutto lo staff tecnico a partire da Daniele Santarelli .
Tornando ai volti nuovi abbiamo già detto del ritorno in Italia dell’opposto svedese Haack dopo l’esperienza a Scandicci. I suoi punti una garanzia per provare a dimenticare Egonu.
Un altro volto nuovo quello di Federica Squarcini, centrale rivelazione della stagione appena conclusa e proveniente da Cuneo. Classe 2000, 183 cm di talento puro ne fanno uno dei volti più interessanti del panorama italiano.

Nuovi giovanissimi talenti

Riparte dunque da giovanissimi talenti Conegliano, ricordiamo che anche Isabelle Haack nonostante abbia già vinto tantissimo ha soli 22 anni. Margini di crescita davvero importanti quindi per lei che avrà il compito di non far rimpiangere Paola Egonu. Tornando alla giovane età, anche la centrale  Sarah Fahr purtroppo costretta la scorsa sfortunatissima stagione a fare i conti con i pesanti infortuni, compirà 21 anni il prossimo settembre ed è al momento una delle migliori centrali in Italia.

  •   
  •  
  •  
  •