Volley A1, Conegliano detta legge e supera Scandicci

Nel big match della 5° giornata campionato volley femminile serie A1 di andata le pantere di Conegliano si sono imposte per 1-3 in trasferta contro Scandicci. Le venete dettano ancora legge dopo il successo in Supercoppa contro Milano e confermano ancora una volta di essere la squadra da battere

Daniele Santarelli allenatore di Conegliano

Nel big match della 5° giornata di andata del campionato di volley femminile serie A1 Conegliano passa in trasferta contro Scandicci per 1-3. Le pantere dopo essere andate avanti per 0-2 hanno subito il ritorno delle ragazze di coach Massimo Barbolini per poi chiudere però subito i giochi nel quarto set.

Volley A1, il tabellino di Scandicci-Conegliano

Questo il tabellino di Scandicci-Conegliano, 5° di andata campionato volley femminile A1:

SAVINO DEL BENE SCANDICCI-PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 1-3

(24-26,25-27,25-23,20-25 )

Savino Del Bene: Alberti, Herbots 17, Zhu Ting 16, Ruddins 9, Di Iulio 2, Villani, Ognjenovic 5, Armini (L), Nwakalor 7, Washington 2, Carol 10, Antropova ne, Diop 9, Gay (L) ne. All.: Barbolini M.

Prosecco DOC Imoco: Wolosz 4, Haak 31, Squarcini 3, De Kruijf 4, De Gennaro (L), Fahr 8, Lanier 10, Robinson Cook 15, Gennari 7, Bugg, Bardaro, Piani 1, Lubian (L) ne, Adwige ne. All.Santarelli

Arbitri: Carcione e Cesare

Durata set: 30′,32′,34′,28′

Note: Errori in battuta Sc 7,Co 6; Aces: 9-6; Muri: 10-10; Errori attacco: 6-7
MVP: De Gennaro

Conegliano conferma il grande momento

Conegliano conferma il suo ottimo momento vincendo in modo netto il big match della 5° di andata del campionato volley femminile A1. Nel giro di pochi giorni le pantere hanno superato Milano e Scandicci, due delle più accreditate rivali per la conquista dello scudetto. In una giornata di campionato che ha fatto registrare i successi di Novara e di Milano quella veneta sembra ancora essere di diritto la squadra da battere. Scandicci in questo inizio di stagione ha perso punti negli scontri diretti, bisognerà invertire la rotta per continuare a cullare sogni di gloria.