Rugby Sei Nazioni 2017, Italrugby: le dichiarazioni di Minto e Boni

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Rugby Sei Nazioni 2017. Esordirà nella giornata di domenica 5 febbraio la nazionale italiana nell’evento che monopolizzerà l’attenzione degli appassionati della palla ovale per i prossimi due mesi . Nel primo incontro, gli azzurri se la vedranno contro il Galles allo stadio Olimpico di Roma. Ci sarà modo, dunque, per gli appassionati, di assistere al primo match degli azzurri. Al termine degli sessione di allenamenti di oggi (martedì 31 gennaio), Francesco Minto e Tommaso Boni si sono offerti ai microfoni dei giornalisti presenti per rispondere alle domande. Di seguito le loro dichiarazioni in vista del match d’esordio dell’Italrugby.

Italrugby, Minto: “Tanto entusiasmo nell’ambiente”

Stiamo preparando al meglio la partita di domenica – le prime parole di Francesco Minto nell’incontro con la carta stampata al termine della sessione di allenamenti – . Affronteremo il Galles, che tutti sanno che è un’ottima squadra. Nonostante i tanti infortuni, resta sempre una formazione ostica da affrontare e per noi non sarà semplice. Al contrario, sarà un impegno davvero duro. Rispetto alla partita dello scorso anno arriviamo al match in condizione diversa. Stiamo acquisendo sempre di più convinzione nei nostri mezzi. L’entusiasmo di Conor O’Shea e dell’intero staff è tangibile e ci darà una ulteriore spinta per la partita. Siamo consapevoli di dover lavorare al meglio, in modo da approcciarci a questo match nel migliore dei modi. Siamo carichi e motivati e non vediamo l’ora di scendere in campo all’Olimpico, dove ci saranno tantissimi nostri supporters”.

Rugby Sei Nazioni 2017, Italia-Galles – Boni: “Orgoglioso della maglia azzurra”

Tommaso Boni, centro della Nazionale Italiana, si è soffermato sulla situazione degli Azzurri partendo dal match contro gli All Blacks, dove ha realizzato la prima meta con la maglia dell’Italrugby: “E’ stata una partita davvero molto dura e dalla quale abbiamo imparato tanto. In quella partita sono stati fissati i paletti per la vittoria contro il Sudafrica. Contro Tonga, al contrario, sono stati commessi degli errori che hanno compromesso il risultato finale e ci ha fatto fare un passo indietro rispetto alla sfida con la Nuova Zelanda. Il nostro obiettivo sarà quello di limare tutte le imprecisioni ed essere sempre performanti”. Queste le parole di Boni, il quale si è poi soffermato sul primo match della nazionale al Sei Nazioni: “Il match con il Galles ci metterà a dura prova, soprattutto dal punto di vista fisico. Loro hanno tanta fisicità e sanno sfruttare al meglio i calci piazzati. Dovremo essere bravi a metterli in difficoltà, arginando la loro avvolgente manovra offensiva. Cercheremo di capitalizzare, quanto più possibile, i loro errori. Per quel che mi riguarda, spero di scendere sempre in campo con la maglia azzurra. Per me è grande motivo di orgoglio difendere la maglia della propria nazione di appartenenza“.

Nella giornata di mercoledì 1 febbraio 2017, Connor O’Shea ufficializzerà la formazione che scenderà in campo contro il Galles. Manca ormai poco all’esordio dell’Italrugby a questa edizione del ‘Sei Nazioni’. Gli azzurri, come emerge dalle parole di Boni e Minto, sono molto carichi e si augurano di poter fare meglio degli scorsi anni in termini di risultati e prestazioni. Le informazioni sui biglietti, sul calendario completo della manifestazione potrete e tutti gli scontri potrete reperirle a questo link.

  •   
  •  
  •  
  •