Rugby Sei Nazioni 2017, le formazioni di Inghilterra e Italia (26 febbraio 2017)

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui


Rugby Sei Nazioni, Italia-Inghilterra. Come da consuetudine nel mondo della palla ovale, lo “starting fifteen”, cioè la squadra che scenderà in campo sin dal fischio d’inizio della partita, viene comunicata con larghissimo anticipo da parte dei due allenatori. Un mondo alieno, per chi proviene dalla noiosa e spesso inutile “pretattica” calciofila (come se tutti non sapessero tutto gli uni degli altri).
In vista di Italia-Inghilterra di domenica 26 febbraio, il selezionatore azzurro Conor O’ Shea ha stilato la sua lista di titolari già di Giovedì, come ormai ogni settimana che precede un week end in cui l’ItalRugby è impegnata in un match del 6 Nazioni, mentre Eddie Jones ha reso noto il “Quindici” della Rosa soltanto nella giornata di ieri.
Dalle scelte dell’ex  Commissario Tecnico del Giappone si evince un velato rispetto nei confronti degli ospiti in visita al sacro tempio di Twickenham. Seppur bistratta (sul campo e dai media internazionali), gli uomini in maglia blu godono ancora di un briciolo di credibilità e l’Inghilterra a caccia del Grande Slam non può certo permettersi di sottovalutare l’impegno.

Non c’è da nascondersi: la trasferta in terra londinese sarà qualcosa di molto simile ad una condanna con rito abbreviato nei confronti del nostro team, ma la speranza di ribaltare ( almeno dal punto di vista agonistico) i sangunolenti pronostici della vigilia sarà l’ultima a morire. Tuttavia, ci saranno da tener presente  alcuni aspetti importanti per il nostro futuro. Intanto il ritorno fra i convocati ( andrà in panchina) di Michele Rizzo. Il pilone dei Leicester Tigers torna disponibile dopo una lunghissima assenza causata da un brutto infortunio. Poi la scelta di far (finalmente) partire titolare l’altro Michele. Qual Campagnaro che giocherà trequarti affianco a Luke McLean e che nelle sue ultime apparizioni con la maglia dell’Exeter Chiefs è riusltato più decisivo che mai.
Una goccia d’acqua nell’oceano d’incertezze che sconvolge il “pianeta rugby” al di sotto dell Alpi, ma in fondo a qualcosa dovrem pure aggrapparci in vista delle due partite finali: la Francia a Roma e la Scozia in casa loro, oltre il vallo di Adriano…

Rugby Sei Nazioni Inghilterra-Italia, formazioni ufficiali

Vediamo allora le scelte ufficiali dei due tecnici.
Italia. 15 Edoardo Padovani, 14 Giulio Bisegni, 13 Michele Campagnaro, 12 Luke McLean, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Tommaso allan, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse (Cap.), 7 Simone Favaro, 6 Abraham Steyn, 5  Andries Van Schalkwyk, 4 Marco Fuser, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Andrea Lovotti.
A disposizione. 16 Ornel Gega, 17 Michele Rizzo, 18 Pietro Ceccarelli, 19 George Biagi, 20 Maxime Mata Mbandà, 21 Giorgio Bronzini, 22 Carlo Canna, 23 Tommaso Benvenuti.
Allenatore. Conor O’ Shea.

L’incontro  – che sarà trasmesso in chiaro da Dmax (canale 52  del D T) – verrà diretto dal francese Romain Poite, coadiuvato dall’assistenza del connazionale Mathieu Raynal e dall’irlandese Andrew Bruce.  Il compito di valutare le decisioni complicate davanti allo schermo del TMO sarà affidato all’australiano George Ayoub.

Le altre sfide del weekend. Sabato 25 – 02 – 2017 . Scozia v. Galles : Murryfield di Edimburgo, ore 15.25
Sabato 25 – 02 – 2017. Irlanda v. Francia : Aviva Stadium di Dublino, ore 17.50.

  •   
  •  
  •  
  •