Italrugby massacrata al Sei Nazioni dal Galles

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui

italrugby

Come da pronostico arriva l’ennesima sconfitta per l’Italrugby al Sei Nazioni. La competizione diventa sempre più un tabù e gli azzurri davvero non riescono più a vincere nemmeno una partita. L’impegno non basta a colmare una differenza abissale contro il Galles che sembra passeggiare a Roma, umiliando il suo avversario in ogni occasione. All’Olimpico il primo tempo si chiude con un tondo 0 – 27 a favore degli ospiti grazie alle mete di Adams, Faletau e Owens due volte.
Dopo i primi 40 minuti di gioco avari di soddisfazioni per l’Italia, il secondo tempo sembra proseguire nello stesso andamento. Sono i gallesi a fare la partita e la nostra Italrugby subisce passivamente ogni azione avversaria. Il divario tra le due formazioni in campo sparisce solo all’11 della ripresa quando Ioane va in meta e toglie lo zero dal tabellone. Garbisi trasforma ma gli ospiti riprendono subito a macinare gioco e chiudono il match con un pesante 7-48.

Sei Nazioni: 34° sconfitta consecutiva per l’Italrugby

La vittoria nella prestigiosa competizione della palla ovale manca agli azzurri dal lontano 2015. In quest’edizione gli azzurri sono subiscono la quarta sconfitta dopo le precedenti subite da Francia, Irlanda e Inghilterra. Sabato prossimo c’è la Scozia e l’unico obiettivo è evitare l’ennesimo e umiliante cucchiaio di legno.

  •   
  •  
  •  
  •