Sci, Zaia: “Spostare i Mondiali al 2022 è la soluzione migliore”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

I Mondiali di sci, previsti a Cortina d’Ampezzo per il prossimo anno, dovranno essere sostati al 2022. La pensa così Luca Zaia, governatore della Regione Veneto, intervenuto oggi nella consueta conferenza stampa per aggiornare il bollettino relativo ai contagi da Covid-19. Zaia si omologa dunque alla posizione assunta ieri da Giovanni Malagò, Presidente del Coni, che ha dichiarato la volontà da parte di FISI e Coni di richiedere alla FIS di posticipare un anno la manifestazione.

Sci, Zaia: “Rinvio Mondiali al 2022 scelta più ragionevole”

I Mondiali di sci di Cortina D’Ampezzo che si sarebbero dovuti svolgere dall’8 al 21 febbraio del 2021. Ieri Giovanni Malagò, Presidente del Coni, ha dichiarato che insieme alla FISI, si chiederà il rinvio della manifestazione al 2022, lo stesso anno dei mondiali di Pechino. Una soluzione che potrebbe creare una sorta di “conflitto” tra la rassegna a cinque cerchi e la manifestazione iridata, ma che potrebbe altresì rendersi necessaria per via dell’emergenza Covid.

A sostegno di questa proposta sono arrivate iggi le parole del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia che, nel corso della consueta conferenza stampa, ha affermato che la soluzione di rinviare i Mondiali di sci al 2022 è, al momento, la più ragionevole:
Non abbiamo la certezza di passare un’invernata indenne. I Mondiali di sci sono il più grande evento degli sport invernali. Lo abbiamo voluto e abbiamo battagliato. Per non rischiare, e valorizzare fino in fondo il lavoro di tantissime persone, è meglio spostarli. E’ giusto che ci sia il pubblico. La soluzione che mi sembra meno rischiosa è rappesentata dal fatto di spostarli al 2022″.

  •   
  •  
  •  
  •