Gulbis Roland Garros, dilapidato tutto il premio al Casino

Pubblicato il autore: Simone Priscoglio Segui

gulbis Roland Garros
Roma – Il lettone Ernests Gulbis sta conquistando sempre più spazio nel panorama internazionale tennistico. Dopo la semifinale conquistata settimana scorsa al Roland Garros si è guadagnato la decima posizione nel ranking ATP e un montepremi di 412.500 euro. Gulbis poi però ha trovato un altro modo per finire sulla bocca delle persone (e in questo caso non solo del panorama tennistico) dilapidando in un casino in patria tutto il montepremio appena acquisito.

Gulbis Roland Garros: premio di 420.000 perso al Casino

Quasi trionfale il cammino di Ernests Gulbis sulla terra rossa parigina. Il lettone ha eliminato nell’ordine Lukasz Kubot, Facundo Bagnis, Radek Stepanek, sua Maestà Roger Federer (in 5 set) e Tomas Berdych (in questo caso in appena 3 giochi). In semifinale Gulbis  ha anche combattuto contro Novak Djokovic, prima di perdere però col parziale di 6-3 6-3 3-6 6-3. Il prestigioso piazzamento è però comunque valso un grosso passo in avanti nella classifica ATP e un premio in denaro di 412.500. Qualche ora dopo la sconfitta così Gulbis ha preso il primo aereo per la propria casa in Lettonia, dove insieme a un cugino ha scommesso (e perso) l’intera somma a un casino. Insomma non proprio il modo più idoneo per festeggiare una semifinale al Roland Garros.

Negativo anche il ritorno in campo del dopo Gulbis Roland Garros

Lo stesso tennista lettone ha confessato in un’intervista il particolare festeggiamento (tra l’altro secondo alcuni bene informati non proprio l’unico). Certamente Gulbis non potrà godersi (e neanche giocarsi al Casino) un premio cosi notevole, anche perchè è già stato eliminato al torneo del Queen’s, sull’erba londinese, peraltro dal modesto francese Kenny De Schepper. Il giocatore della Lettonia, trionfatore quest’anno a Marsiglia e a Nizza, potrà cercare di rifarsi a Wimbledon. Anche perchè la crescita tecnica da un punto di vista sportivo si è vista; un pò meno quella morale e professionale a livello personale.

  •   
  •  
  •  
  •