Coppa Davis 2017, Nadal salta la sfida contro la Croazia

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Nadal

Coppa Davis 2017. Rafael Nadal, dopo i cinque set nella finale degli Australian Open contro Roger Federer si prende un pò di riposo. Quasi inevitabile il forfait del maiorchino nella sfida di primo turno di Coppa Davis contro la Croazia in programma nel weekend dal 3-5 febbraio. Nadal verrà sostituito da Feliciano Lopez. Staremo a vedere se l’assenza dell’ex numero uno del mondo contro i vice campioni si farà sentire, oppure la Spagna riuscirà ad avere la meglio, in trasferta sul veloce di Osijek. Nadal non può stressare troppo la sua muscolatura e quindi deve decidere con attenzione i trofei da disputare. In vista dei Master 1000 di Indian Welles e Miami che si disputeranno a Marzo, Rafa non può permettersi di subire altri infortuni. La capitana di Davis Conchita Martinez ha ribadito che  il tennista spagnolo, darà una mano alla sua nazione, nei prossimi impegni. I tifosi spagnoli sperano che l’avventura della Spagna in Coppa Davis, non termini contro la Croazia al primo turno. Nonostante la sconfitta, Nadal è salito al 6° posto della classifica ATP.

Nadal il combattente del tennis spagnolo

Lo spagnolo esordì nel circuito maggiore della ATP nel 2003. In quell’anno vinse il Challenger di Barletta e partecipò al suo primo torneo Master a Montecarlo. In terra monegasca, raggiunse il terzo turno, sconfiggendo tra gli altri anche Albert Costa, vincitore del Roland Garros.  L’anno successivo, raggiunse la sua prima finale ad Aukland e venne convocato per la prima volta in Coppa Davis per la sfida di primo turno contro la Repubblica Ceca. Al termine della stagione la Spagna vinse la Coppa Davis battendo in finale gli Stati Uniti.  Nadal a 18 anni diventò il più giovane vincitore del trofeo. Lo spagnolo nella sua straordinaria carriera ha vinto ben 14 titoli del Grande Slam, 1 Australian Open,  9 Roland Garros, 2 Wimbledon e 2 US Open.  Il tennista maiorchino, ha vinto il suo ultimo grande torneo nel giugno del 2014, battendo il serbo Novak Djokovic nella finale del Roland Garros. Oltre a quella di ieri Nadal ha disputato altre tre finali agli Australian Open, vincendone soltanto una, quella contro lo svizzero Roger Federer nel 2009.  Lo spagnolo è stato numero 1 della classifica ATP per ben tre volte, dall’agosto 2008 al luglio 2009, dal giugno 2010 al luglio 2011, dall’ottobre 2013 al luglio 2014.  Nadal ha anche conquistato 4 Coppe Davis con la nazionale spagnola, nel 2004, 2008,2009,2011. Ha portato a casa anche due medaglie olimpiche, una d’oro nel singolare alle Olimpiadi di Pechino del 2008 e quella in doppio con Marc Lopez alle Olimpiadi di Rio del 2016.

La migliore stagione di Nadal a livello ATP è stata quella 2010 nella quale il maiorchino ha vinto ben 3 Master 1000 Montecarlo, Roma e Madrid e 3 Grandi Slam Roland Garros, Wimbledon e Us Open.  Nadal quindi da quell’anno iniziò la sua rivalità con il serbo Djokovic.  Negli ultimi due anni Nadal non riuscì più a raggiungere risultati di rilievo negli Slam, venendo sconfitto nei quarti di finale o al massimo in semifinale. Il 2015  fu il suo anno peggiore. Per la prima volta in carriera non vinse nessun Master 1000 sulla terra, al Roland Garros, dove ha trionfato per ben 9 volte esce ai quarti perdendo per 3 set a 0. Quella fu la seconda sconfitta sulla terra parigina dopo quella 2009 contro lo svedese Soderling. A Wimbledon viene sconfitto in quattro set dal tedesco di origini  giamaicane Dustin Brown, abbandonando lo slam londinese già al terzo turno. Agli Us Open inaspettatamente viene battuto al terzo turno dal tennista italiano Fabio Fognini in cinque tiratissimi set.  Nonostante la sconfitta con Federer, in Australia ieri abbiamo visto un grande Nadal. I tifosi dello spagnolo ma anche gli appassionati di tennis sperano sia ritornato sui livelli che gli competono.

  •   
  •  
  •  
  •