Australian Open maschile: Presentazione degli ottavi di finale

Pubblicato il autore: Giacomo Corsetti Segui

Prendono il via stanotte gli ottavi di finale di questi Australian Open che non vedrnno la testa di serie n. 4 Alexander Zverev, ancora bocciato alla prima Slam. Ottavi di finale che vedranno dopo 42 anni ben due italiani in campo in due match sulla carta non così proibitivi contro Berdych (Fognini) e Edmund (Seppi). Federer e Nadal che vedremo invece opposti contro Fucsovics e Schwartzaman. Più insidioso invece Chung per un Djokovic non al meglio. Grande attesa a Melbourne per DimitrovKyrgios.

(1) Nadal vs (24) Schwartzman

Dopo Estrella Burgos, Leonardo Mayer e Dzuhmur, ecco Schwartzman. Un altro test alla portata del maiorchino che non ha mai perso nei precedenti contro il tennista argentino. Nadal che appare sempre più tonico fisicamente e in confidenza con i propri colpi. Schwartzman che viene dalla bella vittoria contro Dolgopolov ma che contro Nadal pare avere ben poche possibilità. Si scambierà molto come piace a Rafa e questo non può che essere un’ulteriore vantaggio per credere che il n. 1 del mondo non avrà problemi.

(6) Cilic vs (10) Carreno Busta

Molto più intrigante invece l’ottavo di Australian Open tra Cilic e Carreno Busta. Spagnolo che sembra aver ritrovato quella verve che agli ultimi Us Open lo aveva portato fino alle semifinali. Ottima condizione che pare avere anche un Cilic particolarmente a suo agio su campi così rapidi. Dettaglio che potrebbe favorire il tennista croato. Da questo ottavo lo sfidante eventuale di Nadal.

(3) Dimitrov vs (17) Kyrgios

L’ottavo sicuramente più intrigante e Melbourne già si prepara a diventare una bolgia pronta a spingere Kyrgios contro un Dimitrov tutt’altro che irresistibile in questa prima settimana di Australian Open. Il n. 3 del seeding ha palesato molto problemi sopratutto con il rovescio cedendo finora ben tre set – due contro MacDonald e uno con Rublev. Una discontinuità che potrebbe essere fatale contro Kyrgios che invece non è mai stato così in fiducia e così saldo mentalmente. Dimostrazione ne è la vittoria pesantissima contro Tsonga. Se Dimitrov non sale all’improvviso sarà dura pensare che possa andare oltre in questi Australian Open.

Edmund vs Seppi

Speriamo che la quarta volta sia quella buona per i primi quarti agli Australian Open. Per raggiungerli Seppi dovrà superare il rampante britannico Edmund in un match che a questo punto del torneo poteva riservare molto di peggio. Attenzione però al giovane inglese che sta crescendo partita dopo partita e rischia di essere un avversario particolarmente insidioso vista la sua capacità con i due fondamentali – sopratutto dal lato del diritto. Potrebbe essere ancora decisivo il fattore esperienza per Seppi, già messo in pratica nel match di primo turno contro Moutet.

(5) Thiem vs Sandgren

Ostacolo facile invece quello di Thiem che contro Sandgren non dovrebbe avere particolari problemi. Troppo più vario e pesante l’austriaco. L’americano ha fatto invece il colpo contro Wawrinka, ma sul match è pesata la condizione pessima dello svizzero, ancora alle prese con il recupero dopo il problema al ginocchio. Thiem che, in sostanza, può solo perdere da solo questo match.

Chung vs (14) Djokovic

Molto più difficile e interessante il match di Djokovic che contro Chung potrebbe incorrere in più di un pericolo. Il coreano sta diventando un giocatore vero ed è apparso particolarmente lanciato in questo Australian Open e la vittoria al quinto contro Zverev ne è l’assoluta prova. Il Sul sei volte campione agli Australian Open poi incombe il problema alla schiena che lo ha reso sofferente nel match contro Ramos-Vinolas. Se su Djokovic c’e qualche dubbio dal punto di vista fisica niente si può dire di Chung, apparso in grande spolvero. Ci sono i presupposti per assistere a qualche sorpresa.

(25) Fognini vs (19) Berdych

Concentrato e concreto. E già questa è una sorta di novità. E’ questa la versione di Fognini vista fin qui agli Australian Open che si appresta a tornare in un ottavo di finale Slam dopo quattro anni. Prestazioni contro Zeballos, Donskoy e Benneteau che non possono che dare ottime sensazioni contro un Berdych che invece pare tornato ai suoi ottimi livelli dopo la vittoria clamoroso, per le proporzioni, contro Del Potro. Fognini che parte sfavorito ma sicuramente non battuto. Come spesso accade molto dipenderà da lui. In palio c’è un quarto di finale contro (probabilmente) Federer da vivere sulla Rod Laver Arena.

Fucsovics vs (2) Federer

Bedene, Struff e Gasquet (sconfitto 17 volte su 19). Non può certo lamentarsi Roger Federer del suo cammino fin qui in questi Australian Open. Anche agli ottavi di finale lo svizzero si troverà di fronte un avversario non irresistibile come la sorpresa ungherese Fucsovics. Federe che pare estremamente in forma e rilassato e che non ha ancora lasciato un set nel torneo. Una sfida che sembra la più segnata tra quelle degli ottavi di finale.

  •   
  •  
  •  
  •