Challenger di Perugia: Blanch non lascia scampo nemmeno a Quinzi

Pubblicato il autore: Andrea Alampi Segui

La settimana perfetta del giovane statunitense Ulisses Blanch, numero 508 del ranking, si conclude con la vittoria della quarta edizione del torneo challenger Città di Perugia dotato di montepremi di 43.000 euro. A farne le spese in finale l’ex enfant prodige della racchetta azzurra Gianluigi Quinzi, attuale numero 200 del ranking, che è stato letteralmente abbattuto sul centrale Guerrieri con il punteggio di 7-5, 6-2 in settantadue minuti di gioco effettivi.

La pantera portoricana, come soprannominata dagli addetti ai lavori umbri, prima di avere la meglio sul veneto in settanta minuti di gara ha fatto piazza pulita di avversari di prestigio. E pensare che il classe 1998, seguito da Lendl, è arrivato al tabellone principale da lucky loser (aveva perso nel tabellone di qualificazione contro l’azzurro Rondoni in tre set) e poi lo ha vinto senza perdere nemmeno un set. Nei primi tre turni del torneo ha fatto una carneficina spagnola eliminando al primo l’ex nr.9 al mondo Nicolas Almagro, poi Carlos Taberner e Zapata Miralles. In semifinale, invece, ha avuto la meglio sul magiaro Attila Balazs con il punteggio di 6-4, 6-2. Finale senza storia con Quinzi letteralmente annichilito nonostante il sostegno del pubblico perugino. Con questo suo primo sigillo nel circuito professionistico, Blanch guadagna 200 posizioni nel ranking mondiale e adesso si assesta alla posizione nr. 308.

Leggi anche:  Sinner-Harris: streaming gratis e diretta tv TV in chiaro? Dove vedere Atp Anversa

  •   
  •  
  •  
  •