Tennis: Non solo forza fisica. L’ATP per il benessere mentale degli atleti e dello staff

Pubblicato il autore: Federica Locatelli Segui


La situazione critica ed il periodo di restrizioni, che le persone hanno dovuto vivere in questi mesi, hanno comportato per alcuni un calo del benessere mentale. Ansia, insonnia o semplicemente un senso di malessere generale hanno caratterizzato le giornate di molti. L’Associazione dei Tennisti Professionisti (ATP) ha stipulato due partnership con società che si occupano del benessere mentale e del relativo sostegno.

ATP: il tennis unione tra forza fisica e mentale

Durante questi mesi difficili, l’ATP è stata vicina agli atleti, i quali hanno dovuto sospendere la loro routine di allenamenti e incontri.  Il presidente Andrea Gaudenzi, che ricopre la carica da gennaio di quest’anno, ha espresso l’interesse che l’ATP ha nel supportare i giocatori ed il personale dello staff, evidenziando l’effetto negativo che può avere su questi ultimi un periodo di riposo forzato. L’obiettivo della ATP è quello di supportare gli atleti in questa fase critica.

Il Tennis non è uno sport prettamente fisico, è l’unione tra forza fisica e mentale.  A riguardo Andrea Gaudenzi ha dichiarato: “Essere mentalmente forti è importante tanto quanto la forza fisica nel tennis e prendersi cura della salute mentale dei nostri giocatori e del nostro staff è una priorità per noi”. L’intento dell’ATP, come si deduce dalle parlole del presidente, è quello di fornire un supporto agli atleti e allo staff. La partnership con Sporting Change e con Headspace ha proprio questo scopo.

La partnership con Sporting Change

La partnership con Sporting Change offre ai giocatori membri dell’ATP un supporto psicologico tutti giorni 24 ore su 24. I terapisti a disposizione degli atleti e dello staff sono professionisti esperti nel sostegno di sportivi, l’aiuto spazierà da connsulti per malessere derivante dalla situazione del Covid-19 a supporto post- infortunio.

Sporting Change è stata fondata dal ex giocatore di calcio e capitano dell’Arsenal F.C Tony Adams nel 2000.  E’ conosciuta in tutto il mondo per il suo lavoro nel supportare e sostenere esclusivamente professionisti sportivi, trattando problemi relativi al benessere emotivo e alla salute mentale.

La partnership con Headspace

La seconda copperazione stipulata da ATP è con Headspace, che rappresenta una delle applicazioni più diffuse al mondo nel campo della meditazione e della mindfulness. Nata nel 2010, è diffusa in oltre 190 paesi, con uffici a Londra, San Francisco e Santa Monica.

Gli professionisti appartenenti a ATP possono accedere gratuitamente a Headspace Plus e avere a disposizione tantissimi contenuti riguardanti la meditazione, il sonno e il movimento.

Con le due partnership l’ATP sta fornendo un importante aiuto ai suoi professionisti del tennis e al personale.

  •   
  •  
  •  
  •