Nadal risponde alla polemica di Pella: “Ci sono sempre lamentele quando si ha uno svantaggio, ma quando uno ha un vantaggio non si lamenta mai”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


La settimana scorsa c’erano state alcune polemiche per il diverso trattamento riservato ai tennisti, con i migliori del circuito (per gli uomini Novak Djokovic, Rafael Nadal e Dominic Thiem su tutti) impegnati ad Adelaide e gli altri invece a fare la quarantena a Melbourne. A riguardo l’argentino Guido Pella aveva avuto da ridire: “Quello che organizza il torneo è stato chiaro: sono interessati a tre giocatori, vale a dire quelli che stanno facendo la quarantena speciale ad Adelaide. Perché farci venire tutti qui per il torneo? Se fossi stato in lui avrei organizzato un’esibizione con loro tre e basta“.
Oltre a queste parole l’argentino aveva attaccato sia Nadal che Thiem, rei secondo lui di essere stati in silenzio per questa disparità e non difendendo i più “deboli” da questa situazione.

Dopo qualche giorno Nadal ha voluto rispondere al collega sudamericano e l’ha fatto attraverso un ‘intervista al canale americano ESPN, che di seguito riportiamo.

Leggi anche:  Roger Federer esorta Jannik Sinner e Matteo Berrettini

Nadal, le sue parole

Capisco che alcuni tennisti la pensino così, è rispettabile. Ma dov’è la linea tra privilegi e non privilegi? Ho una visione leggermente diversa rispetto agli altri tennisti. Le condizioni nostre ad Adelaide sono migliori rispetto alla maggior parte degli atleti di Melbourne, ma loro hanno stanze più grandi dove poter svolgere attività fisiche  però ci sono anche altri che hanno stanze più piccole e non possono avere contatti con il loro coach. Alla fine dov’è la linea di demarcazione di questo confine? È una questione etica? Ognuno ha la sua opinione, e tutte sono rispettabili. Alla fine le persone tendono a lamentarsi di ciò che hanno gli altri, non ho sentito chi ha Melbourne ha la stanza grande lamentarsi e non ho sentito tennisti ventenni che sono rinchiusi in stanza senza allenamento. Tra coloro che sono in queste condizioni nessuno si è lamentato delle condizioni di Adelaide. Ci sono sempre lamentele quando si ha uno svantaggio ma quando uno ha un vantaggio non si lamenta mai. È una situazione particolare, cerchiamo di trarre il massimo e accettare la realtà che viviamo“.

  •   
  •  
  •  
  •