Tennis, Fognini squalificato per offese al giudice di linea [VIDEO]

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Finisce in modo clamoroso l’ATP 500 di Barcellona per Fabio Fognini. Il tennista italiano, numero 27 al mondo, dopo aver perso 6-0 il primo set contro Zapata Miralles Bernabé, si è fatto allontanare nel bel mezzo del secondo set (sul 4-4) per comportamento irriguardoso. Ecco di seguito cosa è successo.

Cos’è successo a Fabio Fognini?

Dopo un primo set dominato dal tennista spagnolo per 6-0 e con tre break subiti da Fabio Fognini, nella metà del secondo set il tennista italiano ha iniziato a giocare. 3-0 iniziale e primo game per l’italiano che arriva dopo 57 minuti di partita. Sul 4-4 però arriva la resa dei conti: il match si ferma e dopo un lungo conciliabolo, Fognini viene squalificato per comportamento antisportivo. Il tennista ligure è stato accusato di ‘VERBAL ABUSE’, ovvero frasi ingiuriose dirette nei confronti di un giudice di linea: il supervisor del torneo ha ascoltato le due parti e, tenendo conto anche del warning precedente, ha optando poi per la squalifica. Decisione non presa bene dal tennista numero 27 al mondo che è uscito dal campo dicendo: “Non gli ho detto niente. Ma vaff***, ma chi c***o è?”. Poi ha spaccato una racchetta.

I precedenti

Fabio Fognini non è nuovo a questo tipo di sanzioni. Nel 2017 era stato squalificato per insulti sessisti ad un giudice di linea per insulti sessisti ad un giudice di linea agli US Open: risultato? 24 mila dollari di multa con la condizionale, in quanto non avrebbe dovuto più commettere infrazioni fino al 2020. Nel 2019, a Wilmbledon nel match contro Sandgren, urlò: “Scoppiasse una bomba su questo circolo!”. Riferendosi a Wimbledon, reo di averlo parcheggiato su un campo secondario.

  •   
  •  
  •  
  •