Tennis, niente Wimbledon e Olimpiadi di Tokyo per Nadal. Ecco le parole del tennista spagnolo

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Clamorosa notizia che sconvolge tutti i tifosi dell’attuale numero 3 al mondo Rafael Nadal. Il tennista spagnolo ha annunciato che non parteciperà alla prossima edizione di Wimbledon, che si disputerà dal 28 giugno al 11 luglio. Inoltre, non parteciperà neanche ai Giochi Olimpici di Tokyo, previsti dal 24 al 30 luglio. Come ha comunicato sui vari profili social, la difficile scelta è stata presa per motivi fisici. Per Nadal sarà importante selezionare i tornei da giocare e questa volta ha scelto di non prendere parte ai due tornei più prestigiosi. Ecco di seguito le parole di Rafael Nadal.

Le parole di Rafael Nadal

“Ciao a tutti. Voglio informarvi che ho deciso di non partecipare alla prossima edizione di Wimbledon che si terrà dal 28 giugno all’11 luglio. Né giocherò ai Giochi Olimpici finalmente previsti per il 24-30 luglio. È una decisione che non è mai facile prendere e dopo aver ascoltato il mio corpo e parlato con la mia squadra, ho capito che è la decisione giusta per estendere la mia carriera sportiva e continuare a fare ciò che mi rende felice; competere al massimo livello e continuare a sfide professionali e personali al massimo livello in modo competitivo. Il fatto che ci siano solo due settimane tra Roland Garros e Wimbledon quest’anno, non ha aiutato il mio corpo a recuperare dalla stagione sempre esigente della terra montana. Sono stati due mesi di grande sforzo e la decisione che prendo è concentrata sul medio e lungo termine. In questi momenti della mia carriera di atleta, una parte importante è la prevenzione da qualsiasi tipo di eccessi nel mio corpo che potrebbero impedire di continuare a lottare nel medio e lungo termine per i titoli. Voglio mandare un saluto speciale a tutti i miei fan nel mondo, a quelli nel Regno Unito e in Giappone. I giochi olimpici hanno significato molto nella mia carriera e sono sempre stati una priorità come atleta, dove ho trovato l’ambiente che ogni atleta vuole provare almeno una volta nella sua carriera. Personalmente ho avuto la fortuna di viverli intensamente in tre occasioni e in più essere il porta bandiera del mio paese.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Appello di Bettiol: "Adesso in Italia non abbiamo corridori che possano vincere una Classica"