WWE: verso le Survivor Series, le previsioni

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui


Che la battaglia tra i brand abbia inizio. La WWE scalda i motori per il grande evento di domenica notte. Raw contro SmackDown, la battaglia va in scena alle Survivor Series. Si tratta dell’ultimo special event interbrand dell’anno, ultimo dei big four. Tutto incentrato sulla sfida tra i due roster con una card fatta da ben quattro match tra campioni di pari categoria dei due roster e due match a squadre, rispettivamente uno maschile e uno femminile, tipici dell’evento delle Survivor Series. Ma vediamo la card e i pronostici.


Enzo Amore (c) v Kalisto per il titolo dei pesi leggeri WWE – E’ l’unico match non interbrand ed è l’unico con un titolo in palio nella card. Va dritto nel kick-off dello show. Rivalità che prosegue dopo ciò che si è visto nei mesi scorsi con il doppio passaggio di titolo. Kalisto può dire la sua, ma l’impressione è che Enzo Amore sappia il fatto suo e possa confermarsi campione, visto che sta dando prestigio alla cintura. Se Neville l’ha fatto da wrestler completo: bravo a interpretare il personaggio e molto bravo sul ring, Enzo ci riesce solo sotto il primo profilo, ma ci riesce e questo conta. Se perderà il titolo lo perderà più avanti, credo. Pronostico: vince Enzo Amore e rimane campione

Cesaro/Sheamus v The Usos in un Champions v Champions match – I campioni di coppia di Raw contro quelli di SD Live. Se gli Usos sono rimasti al loro posto in tutto questo tempo non si può dire lo stesso dei due europei, che hanno rivisto quei titoli che avevano perso a Summerslam appena due settimane fa, sfruttando una distrazione di Seth Rollins e Dean Ambrose e riprendendosi le cinture. Match che si preannuncia interessante viste le enormi abilità e qualità in ring dei quattro che saranno protagonisti. Pronostico incerto, ma credo che alla fine la spunteranno gli Usos, anche perché i “The Bar” hanno già avuto la loro ricompensa ottenendo i titoli di coppia a lungo rincorsi pochi giorni fa. Pronostico: vincono gli Usos

The Miz v Baron Corbin in un Champion v Champion match – E’ l’unico match della card che non è stato modificato in corso d’opera, quello tra i due campioni di seconda fascia, quello intercontinentale e quello statunitense. E’ forse anche quello meno interessante tra due che sul ring non sono affatto dei fenomeni, ma se Miz almeno compensa con le straordinarie qualità al microfono, il Lone Wolf da quel punto di vista è ancora un po’ acerbo. Pronostico non facile, ma il push di Corbin può anche avere, a mio modo di vedere, uno stop, tra l’altro indolore visto che il titolo non è in palio. Per The Miz, invece, la vittoria sarebbe una giusta ricompensa per il gran lavoro svolto: ha dato prestigio al titolo intercontinentale col suo regno, ha spesso jobbato beccandosi i pin decisivi (vedi il main event di TLC o nell’ultimo Raw), molto presto secondo me perderà il suo titolo per lanciare qualche altro dell’ottimo roster di Raw. Farlo vincere sarebbe il minimo per la sua dedizione e disponibilità. Pronostico: vince The Miz

Alexa Bliss v Charlotte Flair in Champion v Champion match – Sfida interessantissima quella tra le due campionesse femminili. Alexa Bliss, campionessa di Raw e prima ad aver vinto il massimo titolo femminile in entrambi i roster. Charlotte Flair, campionessa di SD Live, anche lei vincitrice del titolo donne in entrambi i roster e che a questo aggiunge anche il titolo a NXT e il defunto titolo Divas: ben sei titoli femminili, uno solo in meno della leggendaria Trish Stratus. Le due migliori sulla piazza. Charlotte è pluridecorata certo ma è anche straordinaria come atleta. Alexa sul ring ha fatto passi da gigante, ma la sua grandezza sta nell’essere davvero sensazionale, forse la migliore tra le donne, per personaggio e qualità al microfono. E se per Charlotte il titolo vinto appena tre giorni fa è il primo picco di un anno sottotono per una del suo calibro, il 2017 di Alexa è stato fantastico. La Goddess tra SD Live (prima dello Shake Up) e Raw ha passato quasi un intero anno, salvo qualche piccola pausa, con la cintura in vita e non le si può dire nulla. Ma veniamo al pronostico. Far perdere Charlotte non avrebbe senso, visto che ora finalmente sta toccando la vetta di nuovo dopo un 2017 in sordina. Una sconfitta non danneggerebbe la Bliss, che non perderebbe comunque il titolo. Ma invito anche a fare una riflessione, riguardante il Money in the Bank di Carmella. In teoria sarebbe valido per il titolo di SD Live e quindi potrebbe incassare solo su Charlotte e se questa è l’unica possibilità, non credo accadrà alle Series. Se invece la WWE avesse in mente di far incassare sul titolo di Raw, allora l’ipotesi non è così sbagliata. Carmella incassa su Alexa Bliss e cambia roster? Magari inizia anche una nuova faida? Chi lo sa. Pronostico: vince Charlotte Flair [ci provo: non so se è possibile, ma se lo è pronostico anche un incasso del Money in the Bank di Carmella, con successo, su Alexa Bliss, con Carmella nuova campionessa di Raw]

The Shield v The New Day in un Six Men Tag Team match – Altro supermatch è la sfida tre contro tre tra due principali stable dei due roster: per Raw lo Shield, per SD Live il New Day. Tutto è iniziato due settimane fa con l’irruzione a Raw del New Day (Kofi Kingston, Xavier Woods e Big E), che è costata a Seth Rollins e Dean Ambrose la perdita dei titoli di coppia di Raw. La vendetta è arrivata nell’ultimo episodio di SD Live, con lo Shield (Seth Rollins, Dean Ambrose e Roman Reigns) che hanno anticipato l’invasione di tutto il roster di Raw, con l’attacco ai tre portatori del buon umore. Il trio face ma aggressivo contro il trio face per eccellenza. Una sfida che si preannuncia avvincente visto il ritmo alto del New Day e le qualità che si compensano nello Shield (tecnica e voli di Rollins, rissa da strada di Ambrose, potenza di Reigns). Ne potremmo vedere delle belle, ma il pronostico lo vedo abbastanza scontato in favore dello Shield. I tre sono alla prima in un ppv dopo la reunion del mese scorso e difficilmente falliranno l’appuntamento. Pronostico: vince lo Shield

Team Raw Women (Alicia Fox/Asuka/Sasha Banks/Bayley/Nia Jax) v Team SD Live Women (Becky Lynch/Naomi/Carmella/Tamina/???) in un 5-5 Survivor Series match – Primo match a squadre della serata, quello tra donne. Il team di Raw è sulla carta più forte e rispecchia la maggiore qualità della Women Division dello show rosso. Il capitano, Alicia Fox, è la meno brava, ma c’è Nia Jax che è bella grossa e ci sta in questi match e poi ci sono tre che da sole valgono il prezzo del biglietto: Bayley, Sasha Banks e soprattutto Asuka. Il team di SD Live ha solo in Becky Lynch e in parte in Naomi quel qualcosa che può dare speranze di vittoria. Ma attenzione: dopo aver vinto il titolo femminile, Charlotte è stata rimossa dalla squadra e la sua sostituta non è stata ancora annunciata. Non sembra sarà Natalya, che rimarrebbe, dunque a guardare. A questo punto tre sono le soluzioni: o si tira dentro Natalya, ma non avrebbe senso, tanto valeva aggiungerla al team subito; oppure si punta all’effetto sorpresa. Cosa intendo? O torna Paige, che fa parte del roster di Raw, ma magari torna a combattere nell’altro roster per ridare un po’ di qualità a esso, oppure torna Nikki Bella, che comunque sarebbe rientrata a inizio 2018 e magari potrebbe anticipare i tempi. Sulla previsione, comunque, credo che sarà Raw a vincere e per un solo motivo: hanno Asuka. La giapponese è stata costruita come l’imbattibile e può essere il fattore che farà la differenza. A meno che non si studino bene la sua eliminazione, ma commettere un errore in merito è molto facile, farla risultare l’unica sopravvissuta del match è molto più facile e senza rischi. Pronostico: vince il Team Raw Women

Team Raw (Kurt Angle/Triple H/Finn Balor/Samoa Joe/Braun Strowman) v Team SD Live (Shane McMahon/John Cena/Randy Orton/Shinsuke Nakamura/Bobby Roode) in un 5-5 Survivor Series match – Ed eccici al supermatch della serata. Dieci superstar incredibili contemporaneamente sullo stesso ring. Quelle del passato: Kurt Angle e Triple H. Quelle che non passano mai di moda: Shane McMahon, Randy Orton e John Cena. Le superstar del momento: Samoa Joe, Finn Balor, Bobby Roode e Shinsuke Nakamura, ultimi 4 campioni di NXT, oltre che il gigantesco e terribile Braun Strowman. Di meglio non si poteva. Ora il pronostico: difficilissimo. Raw è minato al suo interno dalle divisioni e dalle probabili interferenze esterne; analizziamole. Kurt Angle è in forte attrito con Stephanie McMahon, che l’ha obbligato a vincere per non essere licenziato e l’intromissione forzata di Triple H, suo marito, potrebbe anche essere un modo non per far vincere Raw, ma per favorire il licenziamento dell’Olympic Hero. Angle che dovrà anche fare i conti con la delusione del figlio Jason Jordan, che voleva essere a tutti i costi nel match, ma che è stato costretto dal padre a lottare contro Bray Wyatt a Raw, infortunandosi. Già. Bray Wyatt: lui è fuori dalla card, ma non ha ancora concluso (forse) la sua faida con Finn Balor e potrebbe interferire per causare l’eliminazione del Demon King. In più Balor ha anche problemi di feeling con Samoa Joe ed è facile prevedere attriti tra i due. Infine, Braun Strowman: grande, grosso, ma con un Kane sulla coscienza, che potrebbe presto far capolino per rivendicare il ruolo di mostro della compagnia. Ma anche il team di SD Live ha i suoi problemi. E’ unito, certo, ma deve fare i conti con le mine vaganti Sami Zayn e Kevin Owens, fuori dalla card dell’evento e in piena congiura con Shane McMahon, che a dirla tutta sembra avere qualche problemino anche con il general manager Daniel Bryan. Ecco che allora almeno i primi due potrebbero entrare in azione per far perdere il team del loro roster, causando l’eliminazione del commissioner e magari anche di Orton e Nakamura, che con le loro vittorie sono costati ai due canadesi l’esclusione dalla squadra di SD Live. Al netto di tutto questo chi può vincere? Credo che in una prevedibile, ma piacevole (se ben gestita) accozzaglia di eventi, la possa spuntare SmackDown, magari grazie alla classica tenace resistenza di John Cena, che potrebbe ergersi a salvatore della patria, sfruttando magari l’attrito a mio modo di vedere principale di questo match, quello tra Angle e Triple H. Pronostico: vince il Team SD Live

Brock Lesnar v AJ Styles in un Champion v Champion match – Signori, il dream match della serata. Fino a due settimane fa tutto sembrava pronto per Lesnar contro Mahal e invece no. AJ Styles ha posto fine al lungo regno di 170 giorni da campione di Jinder Mahal, andandosi a prendere il titolo massimo del roster di SD Live. Così eccoci alla supersfida tra i due campioni dei due brand, nonché i più credibili al momento. Il campione universale, Brock Lesnar, da una parte; il campione WWE, AJ Styles, dall’altra. Due stili a confronto: la potenza e la forza devastante di The Beat contro l’agilità e la tecnica straordinaria di The Phenomenal. Le probabilità che la differenza di stili possa portare a brutte sorprese c’è, è inutile negarlo. Ma c’è anche il rovescio della medaglia, stili diversi spesso si compensano e AJ è un grandissimo worker. Inoltre la differenza di stile e di peso già in passato non è stata un ostacolo, come dimostra lo straordinario Lesnar contro CM Punk di Summerslam del 2013. Sognare è possibile. L’importante è che non sia uno squash. Una vittoria di Lesnar ci sta, per preservare l’indistruttibilità del personaggio, ma attenzione a non far finir male Styles. Io, personalmente, credo che AJ saprà recitare bene la sua parte mettendo a segno molte manovre del suo repertorio, ma alla fine cedendo, magari anche a causa di un’interferenza di Jinder Mahal, con il quale la faida è tutt’altro che conclusa e che già ha chiesto il rematch per riprendersi il titolo WWE. Per questo la speranza è più che altro di vedere un gran match, ma sulla previsione ho pochi dubbi. Pronostico: vince Brock Lesnar

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: