Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… cosa chiederebbero i club di Serie A nella letterina di Natale?

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Siamo giunti quasi al giro di boa della stagione 2016/2017. Ora c’è la sosta natalizia di due settimane e la Serie A tornerà in campo nel weekend post epifania, che ahimè tutte le feste si porta via. Siccome oggi è Natale, proviamo a immaginare cosa hanno scritto nella letterina a Babbo Natale le squadre di Serie A, come regalo per l’anno che verrà.Immagine correlata

Juventus: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… la Champions! Con la squadra che si è fatta nel mercato e i rinforzi che arriveranno a Gennaio, l’obiettivo vero è la Champions League. Peccato sia un Natale amaro per la sconfitta in SuperCoppa, ma se arriva la Coppa dalle grandi orecchie…

Roma: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un titolo! Eh magari è ora che la Roma torni a sollevare qualche trofeo. La rosa per farlo ce l’ha, i tifosi sono caldi e l’allenatore è in gamba. Mister che tra l’altro ha ribadito che senza titoli se ne va. Meglio non rischiare no?

Napoli: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… preservare Mertens! San Gennaro, con la collaborazione di Santa Claus, deve fare in modo che Mertens arrivi in queste condizioni per la doppia sfida contro il Real Madrid. In tal caso il Napoli ha qualche chance in più. E se torna pure Milik…

Lazio: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… il derby di ritorno! L’ultimo derby vinto dai biancocelesti risale al 26 Maggio 2013 in Coppa Italia quando Lulic regalò la Coppa agli aquilotti, mentre in Serie A si torna addirittura all’11 Novembre 2012 quando la Lazio vinse 3-2 sui lupacchiotti. Direi che è giunto il momento, dopo 6 anni, di tornare a vincerlo.Risultati immagini per milan supercampione d'italia 2016

Milan: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… il closing! In realtà il regalo di Natale i rossoneri se lo sono fatti con la vittoria in SuperCoppa Italia battendo la più forte (sulla carta) Juventus ai rigori. I giovani sono un bel presente e anche un radioso futuro. Se il closing arriva e si fanno 3-4 acquisti mirati e adeguati i rossoneri potranno cominciare ad avere l’acquolina in bocca pensando alle prossime stagioni.

Atalanta: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… questa continuità! Non sappiamo se a Bergamo si sente odore d’Europa. Con questa continuità però la Dea può sperare di essere l’outsider stagionale e puntare all’Europa League. Un po’ come il Sassuolo l’anno scorso. Chissà…

Inter: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… non cambiare nulla! I nerazzurri hanno già cambiato tanto. In 6 mesi (da Giugno 2016) l’Inter ha cambiato presidenza, tanti giocatori e tre allenatori. Visto che con Pioli si sta cominciando a trovare la quadratura del cerchio, magari ora bisogna dare solo tempo al tempo e cercare di cambiare il meno possibile, con acquisti mirati sul mercato.

Fiorentina: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un Bernardeschi sempre on fire! Nella partita col Napoli è stato il migliore in campo. Doppietta e tanta tanta qualità. Con le sue giocate, il suo talento e la sua tecnica questa viola può sognare in grande nonostante un avvio non dei migliori. Se poi la dirigenza non vende i titolari e fa qualche buon acquisto può puntare anche alla Champions (perché dal 2018 si avranno 4 squadre italiane nuovamente).

Torino: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… Belotti ancora granata! Sarà difficile trattenerlo nonostante la clausola da 100 milioni circa. Se il gallo continuerà con questo rendimento, difficile che parta a gennaio, ma sicuramente un’offerta importante arriverà in estate. E trattenerlo sarà dura dura.

Chievo: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un nuovo Pellissier! 100 gol in Serie A non li fanno tutti con un’unica maglia. Onore ad una delle poche bandiere rimaste e che nel corso degli anni ha saputo tirare fuori il Chievo da diverse situazioni critiche. Un nuovo bomber farebbe comodo ai veronesi, che però ormai sono diventati una realtà concreta del nostro campionato

Udinese: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un dizionario per far capire Thereau e Del Neri! Non vuole essere offensivo ma solo esclusivamente goliardico. Ci rifacciamo alle dichiarazioni curiose dell’attaccante francese che non capirebbe “cosa dice il mister durante il match”. Magari con la stessa lingua i bianconeri avrebbero più punti in classifica…

Genoa: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… stabilità! I rossoblù alternano prestazioni contro le big spaventose (nel senso di “ammirevoli”) e prestazioni contro squadre alla portata spaventose (nel senso di “terribili”). Magari più stabilità potrebbe vedere i ragazzi di Juric più in alto in classifica. Comunque campionato per ora più che discreto.

Sampdoria: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un buon mercato! Con l’infortunio di Sala la fascia destra è scoperta. Rinforzare più zone del campo è un imperativo per salvarsi con relativa tranquillità, esprimendo buon calcio e magari puntando anche più in alto.

Bologna: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un campionato come l’anno scorso! La passata stagione la squadra del subentrato Donadoni aveva stupito. Capace di consentire alla Juventus 0 tiri nello specchio della porta. Un campionato come quello sarebbe gradito in casa emiliana.

Cagliari: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… subire meno gol! Peggior difesa di Serie A attualmente. Non si possono sempre segnare 4 gol per vincere. Cominciare a subire meno per cercare di salvarsi. Difficile, ma si può fare con questi giocatori.Immagine correlata

Sassuolo: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… un nuovo medico sociale! Tanti, troppi infortuni. C’è qualcosa che non è andato nella preparazione o nella cura dei giocatori. Anche questa “provocazione” non vuole offendere nessuno sia chiaro: lo staff tecnico del Sassuolo è composto da gente preparata e competente. Ma un’infermeria così affollata non si vedeva da tempo.

Empoli: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… più gol! 2 gol nelle prime 11 partite. Poi un po’ l’Empoli si è ripreso, segnandone 8 in 6 match. Ma per salvarsi forse serve di più.

Crotone: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… la salvezza! Beh, più chiaro di cosi Babbo Natale…

Palermo:  Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… provare a tenere lo stesso allenatore! Magarti meno pressione dal presidente aiuterebbe ad avere più stabilità e servirebbe al mister per lavorare più tranquillamente. Anche in ottica di una salvezza che sembra difficile ad oggi. Ma la magia del Natale può fare miracoli…

Pescara: Caro Babbo Natale, come regalo per il 2017 vorrei… una vittoria sul campo! Unica squadra a non aver ancora vinto una partita sul campo (gli unici 3 punti sono arrivati per la vittoria a tavolino contro il Sassuolo per illecito tesseramento di Ragusa da parte dei neroverdi). Una vittoria sul campo darebbe morale e fiducia per una salvezza quasi impossibile ad ora.

Buon Natale a tutti!!!

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •