Mercato Inter, Mangala ad un passo: l’entourage del giocatore a Milano per trattare

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Il difensore francese di origini congolesi Eliaquim Mangala sembrerebbe in procinto di passare all’Inter. I suoi agenti infatti sarebbero a Milano per trattare con la dirigenza nerazzurra dopo l’apertura del Manchester City al prestito. I Citizens si erano opposti a questa opzione perchè avrebbero preferito vendere il giocatore a titolo definitivo, ma, essendo Mangala finito ai margini della squadra e non rientrando nei piani dell’allenatore Guardiola, avrebbe fatto pressione per essere ceduto in prestito e andare alla corte di Spalletti e, pare, stia per essere accontentato. Sono in corso le trattative con la dirigenza interista composta dal duo Sabatini-Ausilio per giungere ad un accordo sulle modalità relative al contratto, ma sembrerebbe questione di ore l’annuncio del sostituto di Murillo, difensore colombiano ceduto al Valencia per 13 milioni, e se tutto dovesse filare liscio Mangala potrebbe essere annunciato al più tardi nella giornata di venerdì.

potrebbe interessarti ancheInter, Icardi di nuovo in campo tra Instagram e polemiche

Nei giorni scorsi e nella giornata di oggi si è parlato spesso del centrale francese e di Mustafi dell’Arsenal accostandoli all’Inter, ma sembravano trattative difficili, se non impossibili; invece nella serata di oggi si è appreso dell’arrivo degli agenti del giocatore del City, dopo aver superato le resistenze del club inglese, il quale ha rinunciato alla cessione a titolo definitivo, almeno in questa sessione di mercato, e aver ottenuto ciò che in sostanza chiedeva la dirigenza nerazzurra ovvero il prestito.

Da giorni viene sottolineato come l’Inter non possa investire in questa finestra di calciomercato per il fair-play finanziario e per il blocco degli investimenti all’estero da parte del governo cinese, ne è nata anche una polemica tra Spalletti e alcuni giornalisti che a suo dire avrebbero fatto circolare nomi che la società non aveva mai pronunciato, mentre qualche giornalista si è difeso dicendo che proprio dalla società milanese venivano fatti loro i grossi nomi; da tutto questo si è creata una grande confusione da cui i tifosi nerazzurri sembrano coloro che ci hanno capito meno. La questione forse è molto più semplice di quella che sembra: se si dovessero creare i presupposti per acquistare un grande giocatore a condizioni vantaggiose l’Inter non si farebbe trovare impreparata, per cui non sono previste follie per nessuno, anche per non ripetere un mercato faraonico con la conseguenza di un campionato deludente.

potrebbe interessarti ancheFrey rivela:”Stavo per morire per un virus”

Mangala, (come Cancelo), può essere l’emblema di questo ragionamento: centimetri per la difesa, 1,87 cm per la precisione, forza fisica, con esperienza, ma ancora giovane, visti i 26 anni di età, ambidestro (anche se preferisce il mancino), con una buona corsa (può giocare anche da terzino), abilissimo nel gioco aereo e con un costo che non andrebbe ad appesantire le casse della società.
Dai primi giorni le parole di Sabatini sono state le seguenti: “Sul mercato l’Inter sta lavorando bene e in silenzio”; così, in un certo senso, è stato, salvo qualche intervista rilasciata da Ausilio in cui dichiarava che alcuni giocatori piacciono alla società nerazzurra, ma a chi non piacerebbe Nainggolan, ad esempio? L’Inter del Triplete non acquistò nomi altisonanti, fatta eccezione per Eto’o e Snejider (considerati esuberi di Barcellona e Real Madrid, presi a cifre vantaggiose), ma fecero la storia del Club.

notizie sul temaInter-Club Brugge 0-3 (Video Gol Viareggio Cup), male l’Inter. Belgi in semifinaleDybala-Icardi: perché si e perché noChiesa, la Juventus accelera. Marotta pronto al duello con i bianconeri
  •   
  •  
  •  
  •