Serie A, duello Juventus Napoli: punti di forza e debolezza nella corsa Scudetto

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Juventus Napoli sarà sfida fino alla fine

La lotta allo scudetto 2017-2018 si è già ridotta a un confronto a due fra Juventus Napoli? Mezza stagione è andata in archivio e numeri, tasso tecnico, qualità e sensazioni lasciano pensare che il tricolore sia ormai un affare a due. I partenopei, laureatisi campioni d’inverno, hanno girato la boa a 48 punti, ben nove in più rispetto allo stesso periodo della passata stagione, con un cammino di 15 vinte, 3 pareggi e una sola sconfitta, incassata proprio contro i diretti rivali bianconeri. La Juventus, dal canto suo, ha corso nelle prime 19 giornate raccogliendo 47 punti, soltanto uno in meno dei campani, frutto di 15 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. A fare la differenza, ad oggi, sono infatti i due rocamboleschi (ed inattesi) capitomboli che la Vecchia Signora ha incassato contro la Lazio (2-1 inatteso in quanto maturato a Torino) e 3-2 contro la Sampdoria (partita che i campioni d’Italia hanno quasi dimenticato di giocare).

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Juventus biglietti, vendita record in tutti i settori

Anche i numeri alle voci reti segnate e reti subite si equivalgono: la Juventus ha segnato qualcosa in più (48 contro 42) e questo dato evidenzia una certa propensione più offensiva dei bianconeri rispetto a un Napoli che proprio dell’attacco ha sempre fatto il suo cavallo di battaglia; il Napoli invece è difesa più solida con sole 13 reti incassate contro le 15 dei bianconeri che però, proprio dopo la batosta di “Marassi”, hanno calibrato la fase difensiva mantenendo inviolata la porta per cinque partite e mezza prima di subire il gol dell’ex Caceres nel 3-1 di Verona.

Quali sono i margini di crescita e i possibili freni nella sfida scudetto Juventus Napoli? Sulla carta i bianconeri appaiono favoriti per attitudine e propensione alla vittoria perché, nonostante i sei scudetti di fila, la truppa di Massimiliano Allegri non pare intenzionata ad abdicare; poi c’è la questione Dybala: la Juve ha accelerato, dimostrando maggior solidità, proprio nel periodo di pausa del suo asso argentino che tuttavia a Verona ha deciso pressoché da solo il successo. Ergo se Dybala torna quello di inizio stagione e si cala nei nuovi equilibri tattici pensati da Allegri, la Juventus rischia di tornare letale. Poi c’è la variabile infortuni-mercato coi bianconeri che, se svuotano l’infermeria e trovano integrità fisica, possono contare su una rosa di 20-21 giocatori quasi di pari livello. La grossa incognita è invece dalla Champions League: non è un’ossessione, ma vincere in Europa è ormai una missione e richiederà un grande dispendio di energie fisiche e mentali.

potrebbe interessarti ancheNon solo Napoli avvengono furti, anche a Torino, Milano e Roma

Dal canto suo il Napoli può trarre beneficio proprio dall’eliminazione dalla Champions, perché giocare l’Europa League – torneo che gli azzurri sono tra i candidati a vincere – è sicuramente meno impegnativo e Maurizio Sarri potrebbe ricorrere a quel turnover che, al contrario, in campionato non sembra più di tanto convincerlo. Oltre all’entusiasmo, il Napoli quest’anno può contare anche sulla mentalità vincente e sulla maturità perché, nelle ultime otto giornate, ad eccezione del 3-1 sul Torino e al ko con la Juventus, capitan Hamsik e compagni hanno sempre vinto con le unghie e con i denti: 2-1 sul Milan, 1-0 sull’Udinese, 3-2 sulla Sampdoria e 1-0 a Crotone. La vera incognita è rappresentata dall’uniformità della rosa partenopea che non sempre ha garantito stessa qualità cambiando gli interpreti in campo. Qui può diventare decisivo il mercato di gennaio in cui il Napoli non deve stravolgere l’organico ma inserire un paio di tasselli (un attaccante centrale e un esterno difensivo?) per far rifiatare – mantenendo alta la qualità – i titolarissimi.

notizie sul temaCalciomercato Napoli, rivoluzione in atto: De Laurentiis punta Halaand e BergeDi Stefano (SkySport): “Non sarei sorpreso di vedere Donnarumma alla Juve”. Tifosi rossoneri imbufaliti sul webLe voci vogliono già Mertens in bilico tra Inter e Juventus
  •   
  •  
  •  
  •