UN1CO: Buffon, la leggenda annuncia l’addio dalla Juventus

Pubblicato il autore: Barbara Maugeri Segui

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Giovedì mattina, in conferenza stampa a Torino, Gianluigi Buffon ha confermato che lascerà la Juventus dopo 17 anni. Il leggendario portiere è pronto ad indossare per l’ultima volta la maglia della Vecchia Signora per concludere la sua stellare carriera bianconera questo sabato in gara contro l’Hellas Verona. Sarà la sua ultima partita per il club, ma non necessariamente per la sua carriera.

Il 40enne non va in pensione. Il portiere ha ricevuto diverse offerte interessanti dall’estero e prenderà una decisione la prossima settimana. Buffon, che ha fatto il suo debutto in Serie A a 17 anni con il Parma nel novembre del 1995, lascia i giganti di Torino dopo una stagione di successo ma controversa. Ha aiutato la Juventus a conquistare il settimo scudetto consecutivo quattro giorni dopo aver guidato la squadra alla quarta vittoria consecutiva in Coppa Italia.

Buffon ha mostrato la sua generosità dando al centrocampista Claudio Marchisio il privilegio di alzare la Coppa Italia lo scorso mercoledì. Nonostante i portieri siano etichettati come solitari, si può invece dire che Gigi sia l’esempio di un giocatore di squadra. Ha dato tutto se stesso indossando le maglie di Parma, Juve e Italia. Anche in tempi instabili è rimasto solido come la roccia in porta ma anche dietro le quinte. Quando la Juventus è stata retrocessa in Serie B nel 2006, la sua scelta di rimanere hafatto affezionare a lui ancora di più i tifosi che hanno amato da sempre i suoi sorprendenti salvataggi.

potrebbe interessarti ancheCristiano Ronaldo a rischio squalifica in Champions League: il tweet polemico di Pistocchi

Buffon è stato anche capitano dell’Italia fino a quando si è ritirato dalla Nazionale lo scorso novembre, quando gli Azzurri hanno perso uno spareggio in Svezia per la Coppa del Mondo, tornando poi per le amichevoli. Avrebbe dovuto salutare la Nazionale in un’altra amichevole il 4 giugno contro l’Olanda all’Allianz Stadium dopo 176 presenze con l’Italia, record nazionale, dal suo debutto contro la Russia nell’ottobre 1997. Questo numero include il trionfo degli Azzurri nel 2006 per la Coppa del Mondo, uno dei tanti trofei e riconoscimenti che il 40enne ha raccolto durante la sua carriera.

Il Calciatore dell’Anno UEFA 2003 termina la sua carriera come miglior portiere della FIFA. Ha vinto il campionato della Serie A nove volte e la Coppa Italia cinque volte, mentre ha anche vinto la Coppa UEFA con il Parma nel 1999.
La Champions League gli è sfuggita, anche se ha partecipato a tre finali, perdendo di recente contro il Barcellona nel 2015 e il Real Madrid nel 2017.

potrebbe interessarti ancheChiesa, la Juventus accelera. Marotta pronto al duello con i bianconeri

La sua voce ha tremato quando ha ringraziato i bianconeri per avergli dato l’opportunità di giocare con loro. La fascia da capitano, che Buffon ha indossato dopo la partenza di Alessandro Del Piero nel 2012, sarà consegnata ad un altro veterano, il difensore Giorgio Chiellini. Wojciech Szczesny diventerà il portiere di prima scelta della Juve dalla prossima stagione.

Al termine della sua conferenza stampa, il presidente del club, Andrea Agnelli, si è alzato in piedi per un lungo applauso a Buffon, così come hanno fatto i giornalisti presenti.
A quasi 23 anni dal suo debutto in Serie A con il Parma giocando contro il Milan, Buffon è considerato uno dei più grandi portieri di tutti i tempi. Quella di sabato per lui sarà la sua 656esima apparizione con la Juventus.

notizie sul temaChampions League, l’Ajax punge la Juventus:”Nel ’96 erano dopati”Juventus, maledizione Genoa per Allegri: ancora una sconfitta al FerrarisUna maledizione chiamata Genoa.
  •   
  •  
  •  
  •