Serie B, il Lecce non vuole proprio vincere

Pubblicato il autore: Alessio Prastano Segui

E’ come se il Lecce non volesse proprio vincere. Si porta in vantaggio dopo una buona partenza, amministra il primo tempo e poi sparisce negli spogliatoi, senza rientrare più in campo. E’ accaduto lunedì scorso nel debutto nella serie cadetta contro il Benevento: con un vantaggio di tre goal, smette di giocare e si fa rimontare. Stessa storia nella prima partita casalinga, piena di attesa.

Nel primo tempo del match contro la Salernitana, la squadra di Liverani difende bene e riparte, guidata dal suo faro, Marco Mancosu, autore del momentaneo 1-0. Al rientro dall’intervallo, anche questa volta i salentini appaiono spenti, come se avessero la convinzione che la partita sia finita.
Nella seconda frazione di gioco, il Lecce amministra la gara con sufficienza e compie due goffi errori difensivi che hanno portato al pareggio degli ospiti campani, prima sull’1-1 e poi sul 2-2, quando il cronometro segnava il 90′.

potrebbe interessarti ancheSerie B, Lecce: il segreto sta nella difesa

A questo punto, dopo la seconda gara consecutiva, finita secondo la stessa sorte, non si può più parlare di inesperienza. Il Lecce ha dimostrato di poter recitare un ruolo da protagonista in questa stagione. Magari, l’obiettivo promozione è ancora difficile da pronunciare, ma questa squadra ha i mezzi giusti per poter giocare alla pari con tutte le avversarie. Occorre non spegnere la luce dopo i primi 45′ di gioco. La Serie B richiede energie psichiche e mentali non indifferenti. Solo cosi i giallorossi potranno evitare cali di tensione.

Come se il Lecce non avesse intenzione di vincere: si porta in vantaggio, per poi lasciare il destino agli avversari.
Intanto, dagli spalti del Via del Mare son volati i primi mugugni di una tifoseria che non permette grandi sbavature e non dimentica il passato: i fischi infiniti a Chiricò, al suo ingresso in campo nel secondo tempo, ed a Liverani, testimoniamo il fatto di una frangia di tifoseria insoddisfatta ed allo stesso tempo impaziente: non appena qualcosa gira storto, ci si accanisce contro elementi della squadra e dello staff tecnico.

potrebbe interessarti ancheVerona-Lecce 0-2 (Video Gol Highlights Serie B), La Mantia e Mancosu affondano la capolista

E’ sottinteso che la pazienza è la virtù dei forti. E’ altresi indispensabile essere coscienti che le vittorie si conquistano dopo il 90′ e non al rientro negli spogliatoi dopo la prima frazione di gioco.

notizie sul temaLecce ha il suo bomber: Palombi è capocannoniere della Serie BSerie B 4.a giornata. Il Lecce la spunta nel recupero. Venezia sconfitto nel recuperoSerie B, Lecce: Chiricò contestato dai tifosi e il club lo mette fuori rosa
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: