Mamadou Kanoutè, da flop a calciatore imprescindibile nell’undici di Auteri

Pubblicato il autore: Maurizio Ceravolo Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews


Mamadou Kanoutè
– attaccante senegalese in forza al Catanzaro– arrivato in estate alla corte di mister Gaetano Auteri, nei primi mesi in giallorosso, non era riuscito ad incidere come ci si aspettava, tanto da fare arrivare la tifoseria a credere che fosse un flop. Con il passare delle partite, il venticinquenne, ha migliorato la sua condizione atletica smentendo i più scettici ed arrivando ad essere un uomo fondamentale nel trio d’attacco del tecnico di Floridia.

Infatti, il Catanzaro, nelle ultime tre partite, ha trovato in lui e Mattia Maita due uomini insostituibili. Infatti, l’attaccante ha segnato ben tre gol dimostrando che, senza di lui, la squadra fatica a concretizzare. Tutto ciò nasce dal fatto che, grazie alla sua velocità e alla sua capacità di dribbling, crea superiorità e aiuta la squadra ad arrivare più volte possibile in porta. Inoltre, anche la posizione nella quale si ritrova a giocare, da sorta di falso nueve, gli permette di non dare riferimenti alla difesa avversaria. Perciò, l’esperimento di far giocare Saveriano Infantino, di domenica scorsa, non è andato a buon fine perchè, non avendo le sue caratteristiche ed essendo un’ariete d’aria di rigore, non garantisce l’imprevedibilità del calciatore di Dakar.

potrebbe interessarti ancheCalcio, Serie C: ecco le squadre a rischio iscrizione

Che, comunque, fosse un calciatore importante, i tifosi del Catanzaro e, soprattutto Gaetano Auteri, lo sapevano bene. Infatti, quest’ultimo, fino al suo approdo in giallorosso, non era riuscito ad avere in rosa il calciatore senegalese. Eppure, nella stagione 2015/2016, quando il tecnico allenava il Benevento, Kanoutè era un tesserato di quest’ultimo ma, nonostante le sue qualità, era stato ceduto in prestito all’Ischia Isolaverde, nella quale ha giocato 27 partite e siglato 7 reti. E, in quella stagione, probabilmente, rimase colpito Auteri perchè, proprio in un Benevento-Ischia, la freccia di Dakar, fece ammattire i difensori giallorossi e si  procurò il rigore del momentaneo pareggio dell’Ischia.

Una curiosità, quest’ultima, che potrebbe essere un ritorno al futuro ma, questa volta, con un ruolo da protagonista per l’attaccante giallorosso. Infatti, in ogni caso, quest’ultimo era un calciatore del Benevento e in quell’anno i giallorossi campani riuscirono a salire in Serie B, dopo anni di difficoltà, grazie alla bravura del tecnico siciliano. Perciò, la storia si potrebbe ripetere e il ragazzo senegalese potrebbe avere la sua rivincita.

potrebbe interessarti ancheCalcio, Serie C: le 60 squadre partecipanti alla stagione 2019-20 e i possibili gironi

Infine, dato importante, da non sottovalutare, Mamadou Kanoutè, ha calcato i campi di Serie A e Serie B dove, si spera il prima possibile, il Catanzaro ambisce a ritornare. Sarà proprio lui uno degli artefici di questa storica cavalcata? Non è il caso, per il momento, di caricarlo di una tale responsabilità però, di certo, ha dimostrato di dare sempre il massimo per la maglia e, se si presenterà la possibilità, sarà il primo a lottare.

notizie sul temaTrapani-Piacenza 2-0 (Video Gol Highlights): Nzola-Tagourdeau, i granata tornano in Serie BTrapani-Piacenza streaming Eleven Sports e diretta tv Serie C, oggi 15 giugno dalle 20.30Triestina-Pisa 1-3 d.t.s (Video Highlights Serie C): i nerazzurri espugnano il Nereo Rocco e tornano in Serie B dopo due stagioni
  •   
  •  
  •  
  •