Calciomercato Milan, la Uefa frena i sogni rossoneri

Pubblicato il autore: Pio.Maggio Segui

Il 2019 appena iniziato è un anno importante in casa Milan: la qualificazione in Champions League, con conseguenti ricavi economici, è fondamentale per  far sì che si ritorni nel gotha del calcio europeo. Lo sanno benissimo Leonardo e Maldini, che dopo aver rinnovato la fiducia a mister Gattuso, sono attesi dal calciomercato di gennaio. Inevitabile intervenire con qualche innesto visti i tanti infortuni che hanno falcidiato la rosa rossonera. Operare sul mercato sarà complicato, la sentenza Uefa di dicembre – che obbliga il club al pareggio di bilancio entro il 2021 – limita il raggio d’azione del duo societario. Sarà un mercato in tono minore e fatto di opportunità, molto diverso da quello che qualche mese fa, dopo l’acquisto di Paquetà, si prospettava. I grandi nomi accostati nel pre calciomercato sono quasi tutti svaniti, con un po’ di amaro in bocca per i tifosi rossoneri. Lunga la lista di giocatori che tra fantamercato, rumors e verità non vestiranno la maglia del Milan. L’arrivo dell’attuale amministratore delegato Ivan Gazidis, aveva fatto presagire all’acquisto di Aaron Ramsey: niente di più sbagliato, il centrocampista gallese verrà si in nel nostro paese, ma visiterà la Mole Antonelliana con la maglia della Juve e non la Madonnina. Troppo oneroso l’ingaggio di Ramsey per i paletti imposti dalla Uefa.

potrebbe interessarti ancheInter e Milan: 6 studi in lizza per il nuovo stadio, ma il Comune può opporsi

Il sogno del ritorno di Zlatan Ibrahimovic sfumato definitivamente
Il calciomercato del Milan ruota intorno all’acquisto di un nuovo attaccante, i soli Higuain e Cutrone non possono bastare per affrontare un’intera stagione. Forte era la suggestione, ed il sogno di milioni di tifosi, del ritorno di Zlatan Ibrahimovich. In molti davano per scontato l’arrivo dello svedese, tanti già si chiedevano come fosse possibile la convivenza tra Zlatan ed il Pipita, di come questo acquisto potesse inficiare con il percorso di crescita di Cutrone, e se fosse sensato investire molti milioni su un campione di 37 anni. Tutte domande che non avranno mai risposte, Ibra ha deciso di rinnovare con i Galaxy e di chiudere la carriera, probabilmente, in Mls. In questo caso forse la sentenza Uefa non ha influenzato molto la trattativa, ma sicuramente la società rossonera qualche domanda in più dopo il pronunciamento se l’è posta. Sfumato Ibra, i giornali spagnoli davano per concluso l’acquisto di Luis Muriel dal Siviglia. Il ritorno in Italia del attaccante colombiano era stato benedetto anche dalla parole di Gattuso dopo la sfida vinta contro la Spal. Tutto questo è durato poche ore, proprio Muriel ha bloccato tutto e ha deciso di firmare per la Fiorentina.

potrebbe interessarti ancheCorrea-Depay, la coppia da sogno che potrebbe rilanciare il Milan di Giampaolo

Gli altri giocatori che non vestiranno la maglia rossonera
Gli infortuni di Bonaventura e Biglia, hanno reso fondamentale l’acquisto di un centrocampista che potesse dare il proprio contributo in qualità e che donasse un po’ più di fluidita alla manovra degli uomini di Gattuso. Il nome più gettonato sul taccuino di Leonardo e dagli esperti di calciomercato era quello di Cesc Fabregas. Il centrocampista del Chelsea in scadenza a giugno, era ad un passo dal vestire rossonero, ma anche in questo caso la trattativa si è arenata. Lo spagnolo ha salutato Sarri e compagni, ma andrà a giocare al Monaco. Altro nome accostato ai rossoneri era quello di Adrien Rabiot: il rapporto di amicizia di Leonardo con la mamma procuratrice era una base importante per l’arrivo al Milan. Il classe 95′ avrebbe vestito rossonero da giugno, ma anche in questo caso la trattativa è sfumata: il talentuoso centrocampista del Psg infatti vestirà la maglia del Barcellona per un ingaggio vicino ai 10 milioni di euro a stagione. In difesa il nome accostato ai rossoneri in questo calciomercato è stato quello di Diego Godin, anche lui in scadenza di contratto a giugno. In questo caso si trattava più di un rumors che qualcosa di serio, considerando la linea verde della difesa rossonera, ma anche questo accostamento è svanito. Godin con ogni probabilità arriverà a Milano sponda nerazzurra.
Fino a questo momento il calciomercato del Milan è stato nettamente condizionato dalla sentenza della Uefa, che ha fatto sfumare i tanti nomi nell’orbita rossonera. Sicuramente Leonardo opererà sul mercato regalando nuovi innesti a Gattuso, ma sarà un calciomercato fatto di occasioni, totalmente diverso da quello sperato mesi fa.

notizie sul temaMilan, piace Angel Correa dell’ Atletico Madrid: le condizioni per averloMilan, Demiral resta un sogno? Pronto l’assalto ad un altro centrale della JuveModric-Milan, salta tutto? Il croato non è convinto della proposta rossonera
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,