Klopp e Sarri, le vittorie in tuta

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

potrebbe interessarti ancheChampions League-Europa League: ecco il sorteggio del turno preliminare

L’Europa nell’anno solare 2019 è inglese. Con i trionfi di Sarri in Europa League e di Klopp in Champions League ben più vincente sia in patria che in Europa. I Reds, con la vittoria sul Tottenham con la Champions di ieri arrivano a ben 6 conquiste della coppa più importante d’Europa, su 18 Premier League, e col trionfo di Madrid, si piazza al terzo posto dietro Real Madrid, con 13 vittorie e il Milan con 7 trionfi. Vittorie di allenatori con le tute in campo, chi col cappello come il tedesco Jurgen Klopp, e chi con la sigaretta come Maurizio Sarri, che alla prima finale continentale ha centrato l’obiettivo. Ora Reds e Blues si sfideranno per la Supercoppa Europea.
Calcio divertente, pressing alto, col rischio di subire, ma di vincere cercando di dar risalto al gioco, triangoli, uno-due e velocità. I due tecnici cercano di subire poco dalle squadre avversarie tenendo palla e stando la maggior parte del tempo nella metà campo avversaria. Sarri, ha divertito col Napoli per 3 anni; Klopp ieri alla sua sesta finale, ha vinto la prima Champions League in un Wanda Metropolitano, che alla fine si è tinto di rosso. E il calcio italiano? guarda e cerca di tornare ambizioso e vincente come una volta. Sono passati un bel po’ di anni dalle ultime vittorie tricolori in Europa. Il Milan nel 2009 vinse l’ultima Champions, mentre l’Europa League o Coppa Uefa non si vince dal 1999, col Parma. Rimbocchiamoci le maniche.

potrebbe interessarti ancheNicolas Pépé: ecco chi è l’attaccante del Lilla che piace a mezza Europa

notizie sul temaSvincolati di lusso: la top 11 dei calciatori in scadenza a giugno 2019Pagelle Champions 2018-2019 (prime del girone): disastro Real, Juventus appena sufficiente, Barcellona e Psg sprecano tuttoCalcio Europeo, cosa resterà di questa stagione un po’ “differente”?
  •   
  •  
  •  
  •