Europa League, Eintracht Francoforte-Lazio: naufragio biancoceleste

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Ciro Immobile – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Serata da dimenticare per la Lazio che crolla, per 4-1, sotto i colpi di un Eintracht Francoforte impavido. Dinnanzi alla maestosa cornice della “Commerzbank Arena” gli uomini di Simone Inzaghi hanno disputato una performance sottotono, per poi esser messi in ginocchio dalla grinta, dalla fame agonistica e dalla vivacità della banda guidata da Adi Hutter.

Il gol a freddo subito dopo appena 4 minuti ad opera di Da Costa, ha posto immediatamente in salita la sfida per Immobile e compagni, i quali, però, hanno dimostrato barlumi di reazione, trovando il pari, al 23′, con Parolo, abile nel capitalizzare al meglio un assist delizioso di Correa. In questa circostanza, però, i calciatori dell’Eintracht hanno protestato in maniera veemente nei confronti dell’arbitro olandese Gozubuyuk, reo, a loro dire, di non esser intervenuto sul tocco di mano di Lucas Leiva, che poi ha propiziato l’inizio dell’azione che ha portato al gol dei capitolini. Paradossalmente, però, la rete del pareggio ha come spento la verve intravista negli occhi dei biancocelesti, i quali da lì in avanti si lasceranno travolgere dalla spinta propulsiva di un Francoforte motivato.

potrebbe interessarti ancheMilan, Higuain out con Lazio e Parma: Gattuso si affida al portafortuna Cutrone

Al 28′ Kostic ristabilisce il sorpasso da parte dei padroni di casa e al 45′ avviene l’episodio che segnerà, inevitabilmente, il proseguo della gara, con l’espulsione, per somma di ammonizioni, di Basta. Lazio in dieci e piuttosto disorientata. Nella ripresa il gap con i tedeschi appare ancora più ampio: al 52′ con un pregevole tocco sotto, Jovic porta a tre le marcature dell’Eintracht, mentre sei minuti più tardi, al 58′, per un fallo, piuttosto rivedibile, il fischietto olandese espelle Correa. Biancocelesti addirittura in nove e fine dei giochi. Il resto della gara metterà in mostra una Lazio in disarmo e in totale balia degli avversari. Dalle parti di Trapp non giungerà alcun pericolo, mentre la difesa biancoceleste stenterà nel controllare le continue folate offensive messe in atto da Haller e compagni. Il definitivo 4-1 porta la firma di Da Costa, puntuale nel capitalizzare al meglio l’assist vincente effettuato da Tawatha.

Il triplice fischio finale sembra essere una liberazione per i capitolini, a margine di un ko pesante che ha messo in mostra la serata storta di Immobile e compagni, certificando, altresì, il periodo tutt’altro che positivo da parte dei biancocelesti, dopo la sconfitta rimediata nel derby, sabato scorso. Fra due giorni si tornerà nuovamente in campo e a far visita all'”Olimpico” vi sarà la Fiorentina, in una gara che si preannuncia tutt’altro che agevole per la banda guidata da Simone Inzaghi, la quale dovrà riordinare immediatamente le idee, cancellando con un colpo di spugna la sconcertante serata della “Commerzbank Arena“.

potrebbe interessarti anchePanchina d’oro, ancora Allegri, ma non mancano polemiche

Gettando uno sguardo alla classifica del gruppo H di Europa League, a guidare il girone vi è l’Eintracht Francoforte a quota sei, segue la Lazio con tre punti all’attivo, chiudono Apollon Limassol e Olympique Marsiglia entrambe appaiate a uno. Nel prossimo turno i capitolini saranno di scena al “Vélodrome” di Marsiglia e contro i transalpini allenati da Rudi Garcia sarà severamente vietato perdere punti per strada al fine di non mettere in discussione una qualificazione che, al momento, appare essere in bilico.

notizie sul temaLazio, Inzaghi durante la sosta sarà senza dieci nazionali: ecco le loro partiteSassuolo-Lazio 1-1 (Video Gol): Ferrari risponde al gol di ParoloSassuolo-Lazio diretta tv e live streaming: dove vedere il match, Serie A oggi 11 novembre
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: