Amichevoli Estive: Spagna terra amara per Roma e Milan, ok il Napoli!

Pubblicato il autore: Davide Winnie Dentico

La settimana che sta svolgendo al termine è stata importante per le squadre italiane che si apprestano ad iniziare il campionato e quattro squadre sono state impegnate in amichevoli contro squadre spagnole. La prima ad iniziare è stata l’Inter lunedì sera a San Benedetto del Tronto contro il Villarreal, il Milan ha continuato mercoledì sera contro il Betis Siviglia a Catania, giovedì sera a Siviglia la Roma ha giocato la nona edizione del “trofeo Puerta” contro proprio la squadra di Muriel e compagni e, sempre ieri sera, al San Paolo il Napoli ha sfidato l’Espanyol. La spagna, almeno il questa settimana, è stata una terra amara per quanto riguarda due squadre.

Come sono andati questi match e perché certe città sono diventate una terra amara per le nostre squadre?

Nella sfida di lunedì sera tra la squadra allenata da Spalletti e il Sottomarino giallo, i nerazzurri hanno battuto 3 a 1 Soldado e compagni. A passare in vantaggio è stata proprio l’Inter con Eder bravo a farsi trovare al centro sull’assist rasoterra di Candreva e a mettere in rete la palla dell’1 a 0. Dopo pochi minuti, però, il Villarreal è riuscito a trovare la rete del pareggio con Soldado bravo nel tap in dopo che il tiro al volo di Sansone è stato respinto da Handanovic. Nella ripresa, però, la squadra di Spalletti ritorna in vantaggio grazie ad una bella conclusione al volo di Jovetic dal limite dell’area che batte l’estremo difensore del Villarreal. Nei minuti finali è arrivata anche la rete del 3 a 1 con Brozovic servito da Icardi sul lungo linea e con un tiro rasoterra sul primo palo ha battuto il portiere. L’Inter quindi continua a stupire e trova la sua quarta vittoria consecutiva in amichevole. Per la squadra di Spalletti, San Bendetto del Tronto non è stata una terra amara e nemmeno le squadre spagnole.
Mercoledì sera, invece, al Massimino di Catania si è giocata la sfida tra Betis Siviglia e Milan. Per i rossoneri è stato un test soprattutto per le seconde linee, che però non hanno superato la prova. Questa è stata anche la prima partita da capitano di Bonucci che ha guidato per la prima volta da titolare la difesa. Nel primo tempo i rossoneri sono stati pericolosi e hanno trovato la rete del vantaggio con Andrè Silva rete che però è stata annullata dalla VAR che ha notato il tocco di Antonelli (in posizione di offside) prima di arrivare al portoghese. Nel secondo tempo, i numerosi cambi, il caldo e la stanchezza sono stati i protagonisti del match e al 22′ della ripresa un gran goal di Fabian Ruiz ha battuto Antonio Donnarumma regalando il vantaggio ai bianco verdi. Dopo pochi minuti, però, i rossoneri hanno trovato la rete del pareggio con Andrè Silva su rigore. Al novantesimo, però, la VAR è di nuovo protagonista. Infatti su una punizione del Betis nota un tocco di Calhanoglu in barriera e l’arbitro decide di concedere il calcio di rigore al Betis, trasformato da Sanabqia e la partita quindi è terminata 2 a 1 per i bianco verdi. La Sicilia terra amara per i rossoneri.
Ieri sera, in Spagna a Siviglia, si sono sfidati i padroni di casa contro la Roma. La squadra dell’ex Sampdoriano Muriel è passata in vantaggio nella ripresa con la rete di Escudero e ha trovato la rete del raddoppio con il neo acquisto Nolito, proveniente dal Manchester City e che già aveva propiziato la rete del vantaggio. Ad accorciare le distanze a partita praticamente finita ci ha pensato Dzeko con un tiro a giro dal limite dell’area. Il Siviglia batte 2 a 1 la Roma e onora al meglio il ricordo del capitano Puerta deceduto quasi dieci anni fa e nella nona edizione del trofeo dedicato a lui. Per la Roma la Spagna è una terra amara e lo è stata anche ieri sera.
Sempre ieri sera però al San Paolo un’altra italiana ha sfidato una spagnola. In questo caso è stato il Napoli contro l’Espanyol. I partenopei hanno creato tante occasioni e sono riusciti a trovare la rete del vantaggio grazie ad una punizione a giro di Martens. Nella ripresa la squadra di Sarri è riuscita a trovare il raddoppio grazie al colpo di testa di Albiol sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Napoli, quindi, ha battuto l’Espanyol per 2 a 0 e si prepara al meglio per il preliminare di andata di Champions League contro il Nizza. Per i partenopei il San Paolo non è mai una terra amara e, in questo caso, nemmeno le squadre spagnole.

Napoli – Espanyol: goal vantaggio Martens

Bene, queste sono state le sfide delle squadre italiane contro le spagnole. Le amichevoli stanno per volgere al termine e vedremo se le città dove si disputeranno le prossime partite si potranno definire una terra amara per le squadre. A presto con nuovi aggiornamenti.
  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •