Caos Serie B: si va verso il blocco dei ripescaggi

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

 

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

In questa pazza estate del calcio italiano, in queste ultime ore la Serie B sta vivendo l’ennesimo tormentone: infatti è notizia di ieri che probabilmente ci sarà il blocco dei ripescaggi e quindi se venisse confermato ciò, il campionato sarà composta da 19 squadre e non più da 22 come nelle ultime stagioni. L’idea è arrivare al punto in cui, nella prossima stagione, la seconda serie nazionale avrebbe solo diciotto o venti club.
Un format con 19 squadre mai visto fino ad ora e la proposta della serie cadetta rischia di fare la storia, lasciando con l’amaro in bocca Novara, Catania e Robur Siena che già stavano festeggiando il ripescaggio in Serie B che sembrava ormai cosa fatta, senza contare di club come Virtus Entella, Ternana e Pro Vercelli che stanno continuando a pianificare ricorsi.

potrebbe interessarti ancheCrotone-Pescara 0-2 (Video Gol Highlights): Monachello-Campagnaro decidono la sfida dello Scida

Un’ipotesi, che dovesse essere confermata, darà sicuramente vita ad una lunga serie di ricorsi cominciando proprio dai piemontesi e siciliani e continuando con i toscani che, comunque, aspettano sempre il verdetto sulla riammissione della Virtus Entella che escluderebbe i senesi, a prescindere da quel che succeda, alla Serie B. Questi ricorsi si baserebbero sul fatto che il regolamento dice che il campionato cadetto non può essere ridotto a meno di 20 squadre e da normativa federale, per modificare il format del torneo ci vuole un anno di preavviso.

Spettatori interessati a questa intricata vicenda sono piazze storiche come Bari, Cesena, Avellino e Messina che con gli eventuali ripescaggi, confidano in un bando straordinario per il completamento degli organici.
Quello che si sta delineando è un caos senza fine che rischia di far slittare l’inizio dei campionati a settembre inoltrato con un’eventuale ingolfamento di giornate da recuperare, ma non solo di Serie B ma anche di Serie C e Serie D, insomma un effetto a cascata senza precedenti.

potrebbe interessarti ancheCrotone-Pescara, le probabili formazioni del posticipo

Queste le dichiarazioni rilasciate dal presidente di Lega B Mauro Balata: “Noi riteniamo che questa richiesta possa essere accolta per diverse ragioni, soprattutto perché quest’iniziativa non avrebbe nessuna conseguenza sugli altri campionati. Chiediamo di ridurre il numero di società senza ripescaggi e senza incidere sul meccanismo di promozioni e retrocessioni”.

Intanto per oggi venerdì 10 agosto alle ore 15, nella Sala Meeting dell’Hotel Crowne Plaza di Roma, i dirigenti delle società interessate alla riammissione in Serie B terranno una conferenza stampa congiunta.

notizie sul temaSerie B, il Lecce getta il cuore oltre l’ostacolo e batte il Livorno 3-2Partite DAZN oggi 17 febbraio: nel pomeriggio Empoli-Sassuolo, Serie B e Fa Cup, in serata St.Etienne-PsgSerie B – Liverani (Lecce): “Il gioco non basta, serve essere più cinici”
  •   
  •  
  •  
  •