Boxe: Joshua-Fury, il match tanto atteso si farà: c’è l’accordo tra i due campioni

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Tutti gli appassionati di boxe stanno aspettando oramai da anni il match tanto atteso tra i due inglesi, re dei pesi massimi, Anthony Joshua e Tyson Fury. Fury viene da una bella vittoria in quel di Las Vegas, dove ha sconfitto l’americano Deontay Wilder per KO tecnico al settimo round lo scorso febbraio. Vittoria che ha permesso a Fury di diventare campione del mondo dei massimi WBC. Stando alle ultime indiscrezioni, sarebbe già pronto un terzo match tra i due in Australia.

Joshua invece ha riconquistato il titolo dei pesi massimi WBO ai punti dopo 12 round contro il messicano Andy Ruiz Jr, nel dicembre del 2019. Ruiz fu capace di battere Joshua e conquistare il titolo WBO a giugno 2019, infliggendogli la prima sconfitta in carriera alla settima ripresa. Il 2019 è stato un anno con non poche difficoltà per Joshua, subissato di critiche dopo i due incontri con Ruiz Jr.

Secondo il promoter di Joshua, Eddie Hearn, l’incontro tutto inglese tra il suo assistito per e il 32enne Tyson Fury si farà presto. Ci sarebbe addirittura un accordo tra i due pugili. Durante un’intervista a Sky Sports, Hearn ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito:

Stiamo facendo grandi progressi. C’è ancora molto da lavorare. Stiamo guardando luoghi e date. Entrambi sono d’accordo sui termini finanziari del combattimento. I ragazzi hanno accettato di salire sul ring per due combattimenti. Il primo combattimento potrebbe avvenire la prossima estate. Sarà nel 2021. Non abbiamo firmato contratti perché ci sono ancora cose da elaborare. E’ il più grande combattimento di sempre nella storia del pugilato britannico e non ci sarà mai un match più grande nella nostra generazione”. 

Location ancora da decidere, match forse nel 2021

Hearn afferma che ci sarebbero delle discussioni in atto riguardo la location per l’evento:

“Ci sono discussioni con vari luoghi. Seguendo il buon senso e senza sapere come funziona un accordo, in molti diranno che la Gran Bretagna è il posto dove disputare il match. Ma è il mondiale dei pesi massimi, ci saranno offerte da tutto il mondo. Il luogo è un altro ostacolo da superare”. 

  •   
  •  
  •  
  •