Mayweather vuole pagare i funerali di George Floyd a Minneapolis

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La morte dell’afroamericano George Floyd ha scatenato una vera e propria rivolta a sfondo razziale negli USA. La situazione si sta facendo incandescente in molte città degli Stati Uniti, dove le proteste sono sempre più violente nei confronti della polizia. Le questioni razziali e i vari scontri contro i poliziotti bianchi da parte della comunità afroamericana, contraddistinguono da sempre la complicata società americana. La bomba razziale era dunque pronta a esplodere ed è esplosa in un periodo dove il nervosismo regna sovrano nel paese a stelle strisce, dovuto al lockdown e alla perdita di milioni di posti di lavoro. Il tutto era già stato preannunciato dalla corsa alle armi agli inizi della pandemia e la morte di Floyd ha innescato il meccanismo.

La morte dell’uomo per asfissia, dovuta alla compressione del collo e della schiena da parte di un membro della polizia, secondo l’ultima autopsia di ieri – in contrasto con la prima – ha scosso proprio tutti. L’ex campione di pugilato, Floyd Mayweather,  si è offerto di pagare il funerale di George Floyd. Mayweather ha confermato la sua volontà durante un’intervista esclusiva a Hollywood Unlocked. La famiglia di George Floyd avrebbe accettato l’offerta da parte dell’ex pugile. Il funerale dovrebbe svolgersi il 9 giugno a Houston (città dov’è cresciuto Floyd), ma prima si terranno delle celebrazioni a Minneapolis e nel North Carolina.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: la Russia si riscatta, OK Canada, USA e Spagna

Mayweather ha dichiarato di essere sconvolto per l’accaduto e ha voluto stringersi attorno alla famiglia di Floyd durante questo momento durissimo.

  •   
  •  
  •  
  •