MotoGP, Misano: a partire da oggi tre giorni di test

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

La MotoGP riaccende i motori con tre giorni di test sul tracciato di Misano (Circuito Marco Simoncelli). Questa sessione di prove rappresenta per il Motomondiale, infatti, una vera ripartenza dopo lo stop imposto dalla pandemia Covid-19.
I piloti, nei giorni precedenti, erano tornati in pista con una serie di sessioni private, per riprendere la mano sul gas dopo il lungo periodo di lockdown.

Parteciperanno a questa tre giorni di test a Misano: Ducati, Suzuki (con i collaudatori Pirro e Guintoli), Ktm e Aprilia

Questa sessione di test rappresenta l’apertura alla ripresa del campionato mondiale prevista per il 19 luglio a Jerez.
Sul tracciato di Misano, oggi, ad aprire le danze sarà la classe regina: la MotoGP. Mentre domani entreranno in pista i piloti della Superbike.
I team Ducati e Suzuki effettueranno i test con i piloti collaudatori: Michele Pirro e Sylvain Guintoli. Mentre l’Aprilia a la Ktm schiereranno i piloti ufficiali: Aleix Espargaro – Bradley Smith per la casa di Noale e Pol Espargaro – Brad Binder – Iker Lecuona – Miguel Oliveira e il pilota collaudatore Dani Pedrosa per il team austriaco. In questo ciclo di test verrà posta particolare attenzione sull’elettronica e sull’osservanza dei criteri previsto dal protocollo anti-Covid.

Leggi anche:  UFC, dove vedere McGregor-Poirier: streaming e diretta tv in chiaro MMA?

Cosa prevedono i protocolli sanitari

Accessi cadenzati alla pista, obbligo della mascherina, obbligo di passare dalla zona triage (misurazione della temperatura, sanificazione delle mani, ufficializzazione dei partecipanti ai test), uso dei guanti monouso, distanziamento tra le persone di 2 metri, sanificazione degli ambienti, misure determinate per i soccorsi in pista, numero massimo di vetture nel paddock (90) e di persone presenti allo stesso tempo nel box (12 o 3; in base alle dimensioni). I test si svolgeranno a porte chiuse.

  •   
  •  
  •  
  •