Tyson Fury vs Deontay Wilder, terzo atto in Australia a dicembre?

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La sfida infinita per il titolo dei pesi massimi WBC tra l’inglese Tyson Fury e l’americano Deontay Wilder sembra non avere fine. Il primo incontro disputato allo Staples Center di Los Angeles nel 2018, finì in parità tra le polemiche dato che Wilder riuscì a mandare a tappeto Fury al nono round, il quale però si rialzò prontamente. Il verdetto finale continua a dividere le opinioni, dato che grazie a quel pari Wilder mantenne il titolo WBC. Nel febbraio scorso però, Fury è finalmente riuscito ad avere la meglio su Wilder infliggendogli la prima sconfitta in carriera: KO tecnico all’MGM di Las Vegas e titolo WBC finito finalmente nelle mani dell’inglese.

Uno smacco per Wilder, il quale deteneva il titolo dal 2015. L’americano è pronto per riconquistare ciò che un tempo era suo e stando a quanto dichiara il promoter Dean Lonergan a Sky Sports, il terzo atto tra i due potrebbe andare in scena il prossimo 26 dicembre 2020 in Australia:

“Saremo all’inizio dell’estate nell’emisfero australe, potrebbero combattere davanti a 45000 persone con circa 170 Paesi collegati. Il match sarebbe trasmesso negli USA la sera di Natale, sarebbe davvero fantastico. Il Boxing Day sarebbe anche perfetto per ricordare la vittoria di Jack Johnson contro Tommy Burns nel 1908“.

Altre ipotesi come tornare a disputare l’incontro a Las Vegas, non sono scartate. Sono in via di valutazione locations australiane come l’Opera House di Sydney e il Marvel Stadium di Melbourne. Il match si preannuncia infuocato, anche se gli appassionati vorrebbero una sfida tutta inglese tra Anthony Joshua e Tyson Fury che prima o poi arriverà.

  •   
  •  
  •  
  •