Zanardi, parla l’allenatore: “Ha sbagliato lui”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Tutto il mondo dello sport è con il fiato sospeso per le condizioni di salute di Alex Zanardi, campione di paraciclismo che venerdì 19 Giugno ha avuto un grave incidente nel corso della tappa di “Obiettivo tricolore”. L’incidente che ha visto coinvolto Zanardi è avvenuto sulla statale 146 fra Pienza e San Quirico D’Orcia, dove percorrendo una discesa il campione di paraciclismo si sarebbe scontrato con un mezzo pesante, riportando dei politraumi. Trasportato d’urgenza con l’elisoccorso, Zanardi è stato operato d’urgenza, subendo un intervento neurochirurgico e maxillo-facciale. Attualmente il quattro volte medaglia d’oro ai Giochi paralimpici è in terapia intensiva, le sue condizioni sono stabili, ma comunque gravi.

La dinamica dell’incidente di Zanardi

A seguito del tragico incidenze che ha visto coinvolto Iron Man, ci sono state varie ricostruzioni dell’accaduto, ma a fare chiarezza c’ha pensato Mario Valentini, Commissario tecnico della nazionale di Paraciclismo, che intervistato da Radio Capital ha dichiarato: “C’è un rettilineo lungo, in discesa, al 4%, dicono che si sia imbarcato e abbia preso un autotreno sul montante davanti. L’autotreno si è spostato di un metro ma l’ha preso uguale. Non c’ero, ero staccato. Era una giornata di sole, tutti contenti, eravamo a 20 km da Montalcino, ci aspettavano tutti…non ha sbagliato l’autotreno, ha sbagliato Alex Zanardi che ha imbarcato“.

Valentini poi continua, raccontando gli attimi prima dell’incidente e poi lo schianto, con l’errore commesso dal campione: “Era allegro, come sempre. Sulla salita gli ho fatto vedere l’aranciata, mi ha urlato dammene un po’! Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa… e poi c’era il rettilineo… all’imbocco della curva ha cambiato traiettoria. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. C’è voluto per far arrivare l’elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo. Dall’incidente ai soccorsi sono passati 20 minuti, ma c’è voluto tempo per metterlo su, lo assisteva la moglie. Dopo l’incidente parlava, in ambulanza non so” conclude l’allenatore di Zanardi, Mario Valentini.

  •   
  •  
  •  
  •